UDC: We’ll always walk alone

di IsayStaff 1

Spread the love

Un titolo diverso onestamente non mi viene proprio in mente. La sconfitta nerazzurra in Champions di ieri sera mi ha portato a riprendere il famoso coro dei “reds” del Liverpool, che inneggiano alla loro squadra, sia che le cose vadano bene sia che le cose vadano male, con il famosissimo “You’ll never walk alone!”, ovvero non camminerete mai soli.

Con qualche piccola modifica fatta ad hoc al coro ecco pronto per voi, direttamente dalla mia testolina, un possibile spot pubblicitario elettorale per il partito di Casini e compagni; un bel “We’ll always walk alone”, ovvero cammineremo sempre soli.

Casini non ne vuole proprio sapere. Ormai è diventato completamente riluttante all’idea di avere qualcuno al suo fianco. Lo posso capire assolutamente. Ha passato dal 1994 i suoi anni di governo a fare gavetta dietro a uno che di gavetta in politica non ne ha mai fatta e che al massimo gli permetteva di lucidargli le scarpe. Ed è giusto, se il momento ai suoi occhi è quello propizio, cercare di farsele lucidare lui le scarpe ora.

Però prendersela anche con i propri simili, forse è veramente un po’ esagerato. La questione è la Sicilia, che tra l’altro, ha intenzione di indire l’election day con elezioni regionali e nazionali nella stessa giornata. Per quanto riguarda il candidato alla presidenza della regione Sicilia, si sta facendo avanti la candidatura di Raffaele Lombardo. L’onorevole Lombardo, attualmente nelle file dell’UDC, viene innanzitutto sostenuto da Salvatore Cuffaro, noto alle cronache per il famoso festeggiamento a base di cannoli che tutte le televisioni ci hanno mostrato.

Torniamo a Lombardo però. In questi giorni il PDL si è fatto avanti con Lombardo, per avanzargli una proposta di alleanza in Sicilia per quanto concerne PDL e UDC. La risposta di Lombardo, che attualmente vive ancora in una situazione di attesa, è stata chiara e decisa:

C’è stato un invito a rappresentare anche il Pdl, un invito che io ho gradito moltissimo ma non ho risposto. Quello che si tenta di fare è che si arrivi a una candidatura unitaria. Ci sono da definire alcuni passaggi non secondari, perché abbiamo sostenuto da sempre, e anche di altri soggetti della Pdl lo pensano, che si debba andare in alleanza anche con l’Udc.

Non lo avesse mai detto. Il colore di Casini è diventato prima bianco come la “Rosa”, poi rosso come Bertinotti e quindi azzurro…no no azzurro no trovatemi un altro colore, facciamo arancio come la “mortadella”. E lo credo, c’ha impiegato 13 anni a liberarsi di Berlusconi e in nemmeno 2 settimane un altro “Lombardo” gli si rimette tra i piedi. Perseguitato!

Commenti (1)

Lascia un commento