Le notizie della settimana di PoliticaLive

di Michele Laganà Commenta

Inizia oggi il primo appuntamento di PoliticaLive con le notizie più importanti della settimana passata. Ogni settimana, andremo ad analizzare le notizie che secondo noi di PoliticaLive, sono state quelle più significative oppure, quelle che hanno catturato principalmente l’attenzione dei media nazionali.

La notizia che ha catturato maggiormente l’attenzione di tutti, questa settimana, è stata quella dell’uccisione di Osama Bin Laden l’ex, leader di al-Qaeda ucciso dai militari americani nella notte di Domenica 1 Maggio.

Osama Bin Laden è morto!” Così titolavamo lo scorso due Maggio, quando vi raccontavamo quanto accaduto nelle terre di vicino Islamabad. Solamente successivamente a quella data, si saprà che all’interno del covo di Bin Laden, sono stati ritrovati centinaia di Hard Disk, i quali vagliati da alcuni gruppi speciali dell’esercito americano, sono stati definiti dallo stesso Obama, una fonte inesauribile di notizie riguardo le future attività di Al-Qaeda.

Foto: AP/LaPresse

Questi stessi hard disk nella giornata di Venerdì 6 Maggio, hanno reso l’America consapevole che lo stesso Bin Laden, stava organizzando un attentato per il prossimo 11 Settembre 2011. Questa volta, il gruppo terroristico di Al-Qaeda voleva colpire le ferrovie americane, come successe in Spagna lo scorso 2004. Altro argomento, collegato sempre all’omicidio di Bin Laden, sono le famose foto della sua morte, quelle foto che dovrebbero mostrare al mondo il corpo di Bin Laden, riverso a terra in un mare di sangue. Beh, queste foto non le vedremo mai. Lo stesso Obama, infatti, ha dichiarato che queste fotografie non saranno mai mostrate.

Non si è parlato solamente di Bin Laden questa settimana. Le indagini riguardanti l’omicidio di Carmela Rea, stanno portando gli inquirenti a concentrarsi verso le soldatesse vicine al merito di Melania. Proprio questa settimana, sono state ascoltate altre due soldatesse, ex amanti di Salvatore Parolisi, marito di Carmela, le quali hanno confermato di aver avuto, in passato, una storia con Parolisi.

Rimanendo nell’argomento cronaca, è stata confermata la sentenza per la strage di Erba. I coniugi Romano, sono stati accusati della strage, e la pena inflittagli è quella dell’ergastolo. Ricordiamo, che lo stesso Azouz Marzouk, però, aveva dichiarato che secondo lui le indagini andavano riaperte, in quanto non erano stati presi in considerazioni molti punti ancora poco chiari della vicenda.

Foto: Ap/LaPresse

Tornando più sul tema principale del nostro sito, altro personaggio che ormai siamo abituati a vedere quotidianamente e che anche questa settimana non ci ha fatto sentire la sua mancanza, è stato Silvio Berlusconi. Nella trasmissione di Porta a Porta, andata in onda giovedì sera, lo stesso Berlusconi ha dichiarato che se non dovesse ricandidarsi più alle prossime elezioni, come suo successore vedrebbe bene l’attuale ministro dell’economia Giulio Tremonti.

Chiudiamo questa nostra prima puntata con un po’ di umor tutto filo-politico. Nella scorsa puntata di Ballarò, andata in onda su Rai tre martedì 3 Maggio, ospite della puntata era il ministro della difesa La Russa, il quale non ricordava chi fosse Lukashenko. Certo, potete ben immaginare come questo video non sia subito saltato su Youtube, ed in poche ore ha fatto milioni di visualizzazioni.

Lascia un commento