Rassegna Critica – Vengo dopo il Tiggì (ma prima di Bush)

di Angela Gennaro Commenta



Arriva Giorgio Passeggiatore Bush, quindi. Ma come sta vivendo l’Italia l’ultimo viaggio da Presidente e da uomo più potente del mondo (per quanto, attualmente, probabilmente anche il più impopolare) di George W. Bush?


I Tg nazionali sono pro o contro il suddetto? Posto che non dovrebbero essere nè l’uno nè l’altro. Posto che dovrebbero riportare i fatti e non altro, e aiutare l’utente, anzi, il telespettatore, che rispetto all’utente web è per alcuni versi meno smaliziato, a comprendere le storie.


Cominciamo con l’odierna edizione del Tg1. Ecco i titoli.

Intercettazioni, Napolitano interviene.

Spero in larghe intese

Il che è consolante. Poi: Istat al rialzo ma gli economisti invitano alla cautela. La clinica degli orrori. Rapina. Aperto in Slovenia il vertice con George W. Bush, che domani sera arriva nel Belpaese. Ultimo titolo dunque.



Servizio da Lubiana. Bush, ci narra il Nostro, era stato in Slovenia per vedere per la prima volta Vladimir Putin. L’uomo russo cui, in fondo, è legato da un destino parallelo. Il Nostro ci continua a narrare che in cima alle preoccupazioni dell’America c’è l’Iran. America ed Europa, si fa sapere, sono pronte ad azioni aggiuntive contro il regime iraniano. L’Europa vorrebbe tanto combattere i gas serra. Ma Bush risponde:

manco pè gnente

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good

Perchè non si può caricare la produzione industriali di costi aggiuntivi. E gli uomini dello staff bushiano, riporta il TG1, fanno sapere a caratteri cubitali all’Europa: non ci sperate, non cambierà granchè al merito neanche nell’era post-Bush. Perchè, McCain o Obama che sia il prossimo, e ammesso che il cambiamento in questo senso interessi, NON POSSONO FARCI NIENTE. Al che, come di consueto, all’ultima ruota del carro, viene da richiedersi: vabbè, lui dice che

non si può caricare la produzione industriali di costi aggiuntivi

Ma nessuno ci dice se c’è un piano b. Piazzate un contraddittorio a Bush!


Last but not least

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good

Barroso, oggi – la conferenza stampa, infatti, è congiunta, Europa-USA (RaiNews24 l’ha mandata in diretta – ha parlato (ma nessuno sembrarebbe ricoldarlo) del fatto, neanche troppo secondario, che l’Europa afferma esplicitamente di fronte agli USA, di non fermare la sua lotta alla pena di morte. La sensazione, guardando la conferenza stampa in diretta, è che Barroso stia dicendo qualcosa per la quale poi i media, tutti, faranno in modo di farsi perdonare al cospetto di George. E di chi per lui.


Next stop: Tg2. Ecco i titoli: Peggio di così non poteva cominciare. Sì, stanno parlando della partita di ieri, degli Europei. Assalto e rapina. Oggi primo interrogatorio dei medici della clinica deegli orrori di Mialno. segnali di ripresa per la nostra economia. Giro di vite del neoministro Gelmini sul bullismo.

Ogni anno 40.000 famiglie finiscono sotto sfratto, con 10.000 animali correlati. Le persone la casa la ritrovano quasi sempre, gli animali no. Una tragedia di cui non parla nessuno, e di cui, invece, il Tg2 Costume e Società parlerà

Nota di differenza. Comunque, Bush nei titoli dell’odierna edizione nun c’è.

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good

Però c’è il fatto che la Robin Hood Tax fa proseliti oltreoceano, e che Oobama, se eletto, prenderà un provvediemento analogo.


A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good



Bush è l’ultimo servizio.

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good

Comincia con Roma, e i cecchini, il che, abbiate pazienza, come informazione di servizio potrebeb essere utile, dato che si dubita che qualcuno abbia avvisato i cittadini che abitano in zona della presenza dei tiratori scelti sopra alla capoccia. L’iter previsto per Bush. Le proteste, seppur pacifiche.


Il Tg3. Clinica degli orrori, Napolitano sulle intercettazioni, Istat, Soldato israeliano prigioniero di Hamas, Donadoni commenta il disastro calcistico di ieri. E’ cominciato l’ultimo viaggio da Presidente degli Stati Uniti. Nessun servizi, per il TG3. Solo un sunto sul fatto che i temi che Bush tratterà sono e saranno l’Iran, lo Zimbabwe, il clima. Neanche una parola sulla pena di morte.. D’altra parte, i trenta secondi dedicati dall’anchor woman non lo permettevano.


Edizione delle 13 del TG5. Titoli: Clinica dell’orrore, rapina vicino a Bergamo, riesplode il caos rifiuti a Napoli, Obama annuncia la sua Robin Hood Tax, e udite udite, da stasera “Veline” di Antonio Ricci… Eh? Il fantastico programma per scegliere le nuove veline di Striscia la notizia. Nei titoli. Vabbè. Niente Bush, niente cecchini sui tetti di Roma, niente pena di morte.

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good


Per il servizio, rimaniamo ancora più delusi. Scarsa spiegazione del perchè e per come costui sia sul territorio europeo, ma neppure accenni informativi sul fine ultimo – ufficiale, non ci si spinge a pretendere di sapere l’ufficiosità delle cose – della visita- Sappiamo che è lultima in Europa, e che i media americani l’hanno chiamata il tour dell’addio. Nothing else.


A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good


Il Tg4 apre, giustamente, con la Clinica degli orrori di Milano. Il servizio su Bush non dà informazioni nuove, se non una, insita in una discreta parolina:

PROBABILMENTE l’ultimo viaggio di Bush come Presidente in Europa

Darlo per certo, forse, non dà sicurezza a chi guarda.

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good


Infine Studio Aperto. Commando all’assalto sulla Milano-Bergamo, a colpi di Kalashnikov. Clinica degli orrori. Omicidio camonista rumeno. Una scuola di qualità, by il Ministro Gelmini. Una storia di anoressia superata. Le mete per le vacanze. Niente Bush. Niente cecchini. Niente pena di morte.

A universal message of freedom and democracy. Thank you, Sir. Your english is very good


Lascia un commento