Rassegna Critica – Vengo dopo il Tiggì. Calcestruzzi per tutti

di Angela Gennaro Commenta



La TAV nel tratto di Anagni. L’ospedale di Caltanissetta. Cos’hanno in comune? Ecco un’agenzia del 13 giugno 2008:

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Milano, 13 giu – La Direzione distrettuale antimafia di Caltanisetta ha notificato un avviso di garanzia all’ad di Italcementi, Carlo Pesenti nell’ambito dell’inchiesta su Calcestruzzi, sequestrata nei mesi scorsi perche’ accusata di mafia e di avere fornito calcestruzzo di qualita’ inferiore a quello previsto nei capitolati di appalto. Stupore e sconcerto dei legali di Italcementi


Quattro righe che hanno dietro tutto un mondo. Un mondo che in pochi si sono preoccupati di spiegare diffusamente nel mondo mediatico italico. Voci che parlano, appunto, anche nella TAV nel tratto di Anagni. Voci che dicono che, disseminate per l’Italia, ci sono infrastrutture fatte con un’alta percentuale di cemento inferiore alla norma. Quindi a rischio crollo, oppure cmunque dalla durata inferiore alle aspettative.

A luglio l’udienza, nella quale verranno forniti gli incarichi a nuovi periti. Ecco un’ANSA.

Per concorso in riciclaggio, impiego di denaro illecito (ANSA) – CALTANISSETTA, 13 GIU – L’amministratore delegato di Italcementi, Carlo Pesenti, e’ indagato dai pm della Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta. L’ad e’ coinvolto nell’inchiesta sulla Calcestruzzi spa, sequestrata nei mesi scorsi perche’ accusata di mafia e di aver fornito alle imprese calcestruzzo di qualita’ inferiore a quello previsto nei capitolati d’appalto. Le accuse sono: concorso in riciclaggio, impiego di denaro, beni o utilita’ di provenienza illecita, aggravati dall’articolo 7. I pm della Dda di Caltanissetta contestano a Pesenti, oltre al riciclaggio, anche le accuse di frode nelle pubbliche forniture, inadempimento di contratti di pubbliche forniture e truffa. Anche per questi reati i magistrati contestano l’articolo 7, e cioe’ l’aggravante di avere agevolato la mafia. L’indagine a carico dell’amministratore delegato emerge da una richiesta al gup di incidente probatorio avanzato dalla difesa di alcuni indagati coinvolti nell’inchiesta sulla Calcestruzzi spa, fra i quali Fausto Volante, direttore di zona per la Sicilia e la Campania, che venne arrestato lo scorso gennaio, e Mario Colombini, ex amministratore delegato della Calcestruzzi. Sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa e frode in pubbliche forniture aggravata dall’avere agevolato la mafia. (ANSA)


Ci si aspetta – e si dovrebbe pretendere – un’analisi dai Tg. Guardando i tempi: la notizia è delle 19, minuto più, minuto meno. Un flash nel tg delle 20 del 13. Ma poi, il 14, ci si aspetta, ci si dovrebbe aspettare, ricostruzione completa della faccenda, con 24 ore di tempo per fare dei servizietti di tutto rispetto. Qui si parla di cemento e calcestruzzi. Dello stesso col quale sono costruite case, ospedali, opere pubbliche. In tutta Italia. E invece nulla. Dovesse mai l’italiano medio agitarsi.


Ecco i titoli del Tg1 delle ore 20 di ieri. Bush, Sarkozy e la delusione per l’ennesimo due di picche dell’Iran sul nucleare. L’arbitro ammette: buono il goal di Toni. E giù a parlare di inciuci in questi Europei 2008. Educare alla solidarietà, chiede il Papa dal Salento. L’ex playboy dice sì alla Gregoraci. La sposa, attenzione attenzione, è arrivata con quaranta minuti di ritardo. Fondamentale.


C’è la cronaca degli Europei – lunga, e con tutti gli scenari possibili. La cronaca, meno duratura, dei rifiuti sotto scorta in Campania. Non c’è rischio di sovrapposizione con la polizia, dice il Ministro della Giustizia alla decisione di militarizzare le città. La posizione contrastante del Sindaco di Torino e di quello/a di Milano. La Russa ha chiarito

E’ un esperimento di sei mesi


Ma anche

Meglio l’esercito che la mafia

sostiene Gasparri.


Notizia successiva, giustamente: dibattito aperto in Europa e sull’Europa dopo il no dell’Irlanda. Poi è la volta del decimo viaggio pastorale del Papa in Italia, cominciato dal Salento. I risultati dell’autopsia sui sei corpi della tragedia di Mineo. Terremoto in Giappone. Una donna di Merano in fin di vita per un piercing. Sì all’uso di telecamere per smascherare vicini molesti, dice la Cassazione. Poi la Gregoraci e Briatore.

Noi ci fermiamo qui, una buona serata dal Tg1 con Russia-Grecia

E la mafia? E le nostre case?


Da Gomorra.

Il cemento. Petrolio del sud. Tutto nasce dal cemento. Non esiste impero economico nato nel Mezzogiorno che non veda il passaggio nelle costruzioni: gare d’appalto, appalti, cave, cemento, inerti, malta, mattoni, impalcature, operai. L’armamentario dell’imprenditore italiano è questo. L’imprenditore italiano che non ha i piedi del suo impero nel cemento non ha speranza alcuna. E’ il mestiere più semplice per far soldi nel più breve tempo possibile, conquistare fiducia, assumere persone nel tempo adatto di un’elezione, distribuire salari, accaparrarsi finanziamenti, moltiplicare il proprio volto sulle facciate dei palazzi che si edificano.


Tg2 delle 20.30 di ieri. Titoli. Mercoledì il Governo varerà la Robin Tax. L’Iran respinge l’offerta del 5+1. Da Santa Maria di Leuca il Papa invoca la solidarietà. Tragedia di Mineo. Europei – l’arbitro ammette ho sbagliato. Nozze Gregoraci-Briatore. La notizia non c’è.


Tg3 delle 19 del 14 giugno. Ecco i titoli. Annegati nel fango i sei operai morti. Incidente mortale a Genova. Due di picche dell’Iran. Terremoto in Giappone. Allarme dal vertice dei paesi più ricchi e tremonti con la sua Robin Hood Tax. Impiego militari per sicurezza. Europei.

C’è anche una giovane scrittrice tra i ragazzi che preparano la maturità. Ha scritto un Romanzo Fantasy, ma ha paura del tema

Eh no. Non c’è neanche qui. Le hanno preferito la giovine scrittrice.


Tg5, ore 20. Bush e Sarkozy: il nucleare minaccia inaccettabile – e due di picche dell’Iran. Tremonti e la Robin Hood Tax:

Gioverà a chi ha bisogno di cibo

Polemica sull’esercito nelle città. Una giovane di Merano in fin di vita dopo un piercieng. E la stesso, identica, impostazione di servizio del Tg1, e cioè: attenti al fai da te. Siamo tutti a rischio McGiver, evidentemente, con i piercing. In Spagna due ragazzini di 12 e 13 anni ricoverati per dipendenza da cellulare. Nozze blindatissime Gregoraci-Briatore.


Tg4 delle 18.55. C’è Filippo d’Acquarone.

Cominciamo parlando delle azioni del Governo

Chi l’avrebbe mai detto.

Sono giorni pieni di appuntamenti

Viene persino chiesta un’opinione sull’operato del Governo ad un esperto. Indovinate? Favorevole, soprattutto per le intercettazioni. Si passa poi ai rifiuti.

Abbiamo l’impressione che qualcosa stia cominciando a cambiare, sull’emergenza rifiuti

E’ un mondo rosa, quello descritto. Di un rosa accecante. La notizia comunque non c’è.


Infine, Studio Aperto. L’esercito per le strade, intervista a La Russa. Santa Maria di Capua Vetere, segregata. Il pizzo non si ferma. Afghanistan. Boom di rimandati. E naturalmente Gregoraci-Briatore, tutto quello che c’è da sapere sulle nozze dell’anno.


La notizia, l’inchiesta – esistono ancora – c’è su RaiNews24. E’ in home page, si chiama Intrighi di cemento. Buona visione.


Lascia un commento