INPS avvisa 450mila pensionati. Stop a pensioni in contanti oltre i mille euro

di Michele Laganà Commenta

Stop a pensioni oltre i mille euro in contanti. L'INPS scrive a 450mila pensionati

Niente più pensioni pagate in contanti. L’INPS ha inviato nella giornata di oggi, circa 450mila lettere ad altrettanti pensionati, i quali percepiscono una pensione superiori ai mille euro in contanti. La manovra economica del governo Monti prevede che le pubbliche amministrazioni, compreso l’Istituto Nazionale Previdenza Sociale, non possano pagare importi superiori ai mille euro in contanti.

Nelle 450mila lettere inviate dall’INPS viene ricordata questa norma della manovra economica e si chiede, quindi hai pensionati, di indicare un metodo elettronico alternativo per il pagamento della pensione, previsto dagli istituti bancari o tramite conto postale. I pensionati dovranno adeguarsi entro e non oltre il 7 Marzo, data ultima per il pagamento delle pensioni in contanti. La comunicazione del nuovo metodo di pagamento dovrà avvenire entro Febbraio.

I pensionati, potranno scegliere se accreditare i soldi su Conto Corrente, su libretto postale o su carca ricaricabile. Da una recente ricerca condotta da Confesercenti-Swg emerge che gli italiani sono sempre più attenti alle spese della famiglie. Nel solo anno 2011, otto italiani su dieci, hanno ridotto drasticamente le spese che venivano effettuate per generi come quelli d’abbigliamento, dei viaggi, calzature e acquisti per la casa.

 

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento