Omicidio Melania Rea, Salvatore Parolisi indagato per omicidio volontario

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Salvatore Parolisi, il marito di Melania Rea, è indagato per omicidio volontario. A dare la notizia è l’ANSA che lo apprende da fonti qualificate. Melania Rea, è la donna ritrovata morta a Colle San Marco, vicino Ascoli Piceno, due giorni dopo le ricerche che erano state avviate dopo la sua scomparsa. Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore che lavora nel campo di addestramento lì vicino.

Salvatore Parolisi ha sempre mostrato la sua innocenza anche nelle recenti intervista rilasciate a Quarto Grado o sui vari quotidiani. La dichiarazione dell’ansa e sicuramente una svolta nelle indagini sulla morte di Melania Rea. La conferma dell’iscrizione sul registro degli indagati, è arrivata dal procuratore capo della repubblica di Ascoli Piceno Michele Renzo.

Salvatore Parolisi, verrà interrogato Venerdì prossimo. La notifica gli è stata consegnata questa mattina in Campania dove si trova in licenza.

AGGIORNAMENTO: Salvatore Parolisi, raggiunto dall’avviso ha dichiarato solamente “Mi sento tranquillo“. E’ quanto si apprende dalla voce dell’avvocato di Parolisi, Walter Biscotti. E’ stata questa l’unica dichiarazione in merito alla notizia dell’iscrizione sul libro degli indagati per omicidio volontario.

AGGIORNAMENTO 12:10 : Dopo la notizia che Salvatori Parolisi è indagato per omicidio volontario, la famiglia di Melania Rea ha annunciato di essersi mostrata come parte civile nella vicenda. Lo stesso papà di Melania, raggiunto al telefono dall’Ansa, ha dichiarato: “Lo ho appena saputo dalla stampa – dice Gennaro Rea – aspetto di sentire gli inquirenti, aspetto di capire“. La mamma di Salvatore ha dichiarato “Una brutta notizia ma io credo nell’innocenza di mio figlio“.

AGGIORNAMENTO 12:30:  “La famiglia Rea vuole la verità e che sia punito il responsabile dell’orrendo delitto di Melania, una donna colpevole solo di aver amato il proprio marito” lo ha dichiarato l’avvocato della famiglia rea, che ha depositato presso il tribunale di Ascoli Piceno, la richiesta di parte civile. Mauro Gionni, aggiunge “Se nel corso dell’inchiesta dovesse emergere che Salvatore Parolisi, il marito di Melania, ha veramente ucciso sua moglie, questo aggiungerebbe dolore ulteriore ad una sofferenza che per i genitori e il fratello di Melania e tutti gli altri familiari è già enorme“. L’avvocato poi conclude “La famiglia Rea si è messa a disposizione della procura ascolana fin dall’inizio, ha fiducia nella magistratura, affinchè si accerti la verità sulla morte di Melania“.

Lascia un commento