Fini non si avvale del lodo Alfano. E il magistrato ritira tutto

di Angela Gennaro Commenta

Notizia: il presidente della Camera, Gianfranco Fini, rinuncia ad avvalersi del lodo Alfano (la legge che prevede l’immunità per le 4 principali cariche dello Stato, la cui costituzionalità sarà al vaglio nei prossimi giorni da parte della Consulta). Giulia Bongiorno, deputata del Popolo della Libertà nonché avvocato del presidente della Camera, ha presentato istanza di rinuncia del suddetto logo. Per cosa?

Pre-notizia: un procedimento nei confronti del presidente della Camera, nato da una querela dal magistrato Henry John Woodcock per le parole pronunciate da Fini a Porta a Porta. Dopo la notizia: il magistrato ritira tutto.

Una domanda: perché Fini ha deciso di non avvalersi del lodo? Con quali motivazioni?

Saputa la decisione, e saputo dell’istanza di rinuncia depositata dalla Bongiorno, Woodcock (prima in servizio a Potenza, ora a Napoli) ha deciso di rimettere la querela nei confronti dell’ex leader di An. Ma cosa aveva detto Fini?

La querela per diffamazione presentata dal pm fa riferimento ad alcune frasi del presidente della Camera Gianfranco Fini, durante una puntata della trasmissione tv Porta a Porta ormai tre anni fa, nel giugno 2006. Si parlava, in quel contesto, di intercettazioni telefoniche. Se ne parlava perché erano i tempi dell’inchiesta Vallettopoli.

Erano i tempi in cui, nella suddetta inchiesta, era coinvolto anche il portavoce del presidente della Camera, Salvo Sottile. Sottile è stato condannato in primo grado a otto mesi di reclusione per peculato d’uso.

Ma quali sono state le parole di Fini al cospetto di Bruno Vespa quel giorno? Fini disse che Woodcock era

noto per una certa fantasia investigativa, chiamiamola così

Non solo “fantasia investigativa”. Ad essa, Fini aggiunse una definizione del pm, come un

personaggio verso il quale il Csm avrebbe già da tempo dovuto prendere provvedimenti

Poi anche

un signore che in un Paese serio avrebbe già cambiato mestiere

Una serie di affermazioni che hanno fatto scattare la querela. Querela poi ritirata data la rinuncia di Fini al lodo Alfano. Ma nella strategia politica, questa rinuncia cosa vuol dire?

Lascia un commento