[Candidati Politiche 2008]: Valter “Walter” Veltroni

di IsayStaff 18

Apre ufficialmente da oggi la sezione “Approfondimenti” di PoliticaLive. All’interno di questa sezione troverete una serie di articoli di approfondimento, con lo scopo di avvicinarci maggiormente a quel mondo chiamato politica. Per riconoscere gli approfondimenti basterà semplicemente guardare il titolo; l’argomento di approfondimento sarà contenuto tra le parentesi quadre e l’argomento posto dopo i 2 punti.

Da oggi troverete, nella sezione approfondimenti appunto, delle schede di approfondimento sui candidati alle prossime elezioni politiche. Ogni 2 giorni verrà pubblicata una nuova scheda che vi permetterà di conoscere al meglio i candidati, permettendovi di fare “la scelta giusta” il giorno delle elezioni. Al termine della scheda troverete il calendario di pubblicazione delle schede dei candidati. Naturalmente sono ben voluti tutti i vostri commenti per rendere voi stessi più ricca la scheda di ogni candidato.

Non mi resta che augurarvi buona lettura e naturalmente buon commento!

Valter “Walter” Veltroni

BIOGRAFIA

  • Data di Nascita: 3 Luglio 1955 (53 anni)
  • Luogo di Nascita: Roma
  • Professione: Politico e Giornalista
  • Stato Civile: Coniugato
  • Figli: 2 femmine
  • Squadra preferita: Juventus
  • Formazione politica: I suoi esordi nel campo politico sono nel PCI all’età di 21 anni, nel 1976, quando anziché iscriversi all’università venne eletto consigliere comunale di Roma fino al 1981. Roma è la sua città e successivamente ne divenne sindaco, per la prima volta nel 2001 e successivamente riconfermato nel 2006, prima di essersi dimesso ufficialmente il 13 febbraio 2008 per candidarsi alle elezioni politiche.
  • Sito di riferimento: Partito Democratico

PARTITI DI SOSTEGNO

Partito Democratico (all’interno del quale stanno confluendo anche altri partiti, seppur tutti uniti da un unico simbolo) e Italia dei Valori Lista Di Pietro.

PROGRAMMA DI GOVERNO

Il programma di Veltroni, che vede come spot elettorale il motto “italianizzato” portato avanti da Barack Obama “Yes, We Can” (tradotto come, “Si può fare!”) è costituito da 12 punti:

  • Modernizzare le infrastrutture e la qualità ambientale
  • Crescita del Mezzogiorno
  • Controllo della dinamica della spesa pubblica e suo aumento di produttività
  • Riduzione delle tasse per i lavoratori dipendenti e autonomi
  • Aumentare l’occupazione femminile e sua uguaglianza nel mercato del lavoro
  • Aumentare il numero delle case in affitto
  • Sostenere il livello demografico con l’istituzione della “dote” fiscale per ogni figlio a partire da 2500 euro di detrazioni pro capite
  • Modernizzare la scuola e potenziare la ricerca ai vari livelli
  • Lotta alla precarietà con standard minimi per tutti attraverso la creazione di una Agenzia nazionale
  • Garantire la sicurezza dei cittadini
  • Riforma del sistema giustizia a partire dallo snellimento dei processi
  • Innovazione tecnologica portando la banda larga in tutta Italia e garanzia per una tv di qualità

PERCHE’ VOTARLO?

Perchè tutto quello che ha promesso nella capitale, dove ha svolto la funzione di sindaco per circa 7 anni come precedentemente indicato, alla fine l’ha portato a termine, convincendo addirittura il 65% degli elettori alle ultime amministrative. Inoltre sta cercando di inserire nuovi volti in politica, cercando di abbandonare le “vecchie mummie”, portando una mentalità di politica “giovane”.

Oltre a rinnovarvi l’invito a commentare la scheda così da approfondirla con i vostri pensieri, pubblico in seguito il calendario di pubblicazione dei candidati. Prossimo appuntamento Venerdì 14 marzo, con la scheda di Silvio Berlusconi

  • Mercoledì 12 Marzo: Walter Veltroni (PD)
  • Venerdi 14 Marzo: Silvio Berlusconi (PDL)
  • Domenica 16 Marzo: Fausto Bertinotti (Sinistra Arcobaleno)
  • Martedì 18 Marzo: Pier Ferdinando Casini (Unione di Centro)
  • Giovedì 20 Marzo: Daniela Santanchè (La Destra)
  • Sabato 22 Marzo: Enrico Boselli (Socialisti)
  • Lunedì 24 Marzo: Marco Ferrando (Partito Comunista del Lavoro
  • Mercoledì 26 Marzo: Bruno De Vita (Unione Democratica dei Consumatori)
  • Venerdì 28 Marzo: Giuliano Ferrara (Aborto No Grazie)
  • Domenica 30 Marzo: Flavia D’Angeli (Sinistra Critica)
  • Martedì 1 Aprile: Roberto Fiore (Forza Nuova)

Commenti (18)

  1. La teatralità e l’ivedente arroganza della campagna elettorale che Berlusconi sta conducendo mi ha stufato oltre tutto promette programmi che costamo oltre ottanta miliardi di euro, con l’aria mondiale che tira chi ci crede più. Mi piace molto di più l’umiltà e la politica=società di Veltroni quindi mi sposto sul PD che ha um programma più credibile e di possibile realizzazione teso a redistribuire la ricchezza con molta più equità.

  2. Personalmente dei 12 punti mi interessa particolarmente il fatto di volere aumentare il numero di case in affitto. Sono molto curioso di vedere in che modo si vuole attuare questo genere di politica. E naturalmente anche l’innovazione della banda larga, anche se personalmente sarei per la cablatura completa in wi-fi da parte dei comuni. E’giusto comunque offrire al cittadino un servizio del genere.

  3. Bisogna anche dire che le “novità” che teoricamente ha portato, come la precaria che in realtà non lo era più, o volti nuovi che in realtà non sono nient’altro che volti “riciclati”, sono già state tutte smascherate da STUDIO APERTO. Che ovviamente sappiamo bene tutti da che parte sta.

  4. Uolter Ueltroni? E’ solo la brutta copia di Crozza!!

  5. X Bruno: Dici che il programma di Uolter è più credibile? Sveglia, sei su Scherzi a parte!!!

  6. Beh lorenzo il problema sta che la credibilità di ogni programma che sto leggendo è da: Scherzi a Parte…

  7. X Bruno: Io, fra i due mali, preferisco il minore e non è sicuramente quello fotocopia del fu Prodi!. Uolter tenta in tutti i modi di farlo dimenticare ma poi agisce esattamente come il suo presidente: Tutto e il contrario di tutto!!

  8. Beh il discorso di lorenzo regge decisamente. Penso che per conquistare elettori il buon walter debba prima di tutto far dimenticare il suo predecessore. Maggioranza che vai problemi che trovi dico io.

Lascia un commento