[Candidati Politiche 2008]: Silvio Berlusconi

di IsayStaff 16

Siamo giunti alla seconda puntata delle nostre schede, che presentano i candidati alle politiche del 13 – 14 aprile. E dopo aver visto uno dei due “big”, ecco arrivato il momento del secondo, non per importanza sia chiaro (lo diciamo soprattutto per lui, non si offenda).

Tutta la redazione di politicalive vi ringrazia per la partecipazione sulla scheda di Veltroni e naturalmente vi rinnova l’invito a completare con i vostri commenti anche la scheda di oggi. Perchè è grazie ai vostri pensieri che si può effettivamente comprendere il pensiero “italiano” sui vari candidati.

E ora buona lettura! E buon commento.

Silvio Berlusconi

BIOGRAFIA

  • Data di nascita: 29 settembre 1936 (72 anni)
  • Luogo di nascita: Milano
  • Professione: Politico e Imprenditore
  • Stato Civile: Divorziato (con Carla Dall’Oglio) e successivamente Coniugato (con Veronica Lario)
  • Figli: 5 in totale: 2 (con Carla Dall’Oglio) e 3 (con Veronica Lario)
  • Squadra preferita: Milan
  • Formazione politica: I suoi esordi nel campo politico avvengono nell’inverno del 1993 quando a seguito del vuoto creatosi da tangentopoli, Berlusconi scende in campo direttamente in politica. Il suo partito, costituito soprattutto dai funzionari delle sue imprese, si schiera per la prima volta alle elezioni politiche del 1994 insieme a AN e Lega. In quella legislatura (durata fino a dicembre dello stesso anno) fu la Lega ad abbandonarlo, successivamente divenuta alleata fedele. Quindi nel 2001 nuova legislatura, questa volta completa e terminata nel 2006, sempre con AN e Lega.
  • Sito di riferimento: Il Popolo delle Libertà

PARTITI DI SOSTEGNO

Partito del Popolo delle Libertà (dove sono confluiti Forza Italia e Alleanza Nazionale), Democrazia Cristiana, Lega Nord, Movimento per l’Autonomia, .

PARTI FONDAMENTALI DEL PROGRAMMA

Il programma di Berlusconi si basa su 7 missioni che permettano all’Italia di rialzarsi dopo che questa, nell’ultima legislatura, è stata messa in ginocchio dalla sinistra. I punti fondamentali del programma sono i seguenti:

  • Rilanciare lo sviluppo (con un nuovo fisco e liberalizzazioni)
  • Sostenere la famiglia (meno tasse e case per tutti)
  • Più sicurezza, più giustizia
  • I servizi ai cittadini (sanità, scuola e ambiente)
  • Il Sud
  • Il Federalismo (a livello fiscale)
  • Un piano straordinario di finanza pubblica

PERCHE’ VOTARLO?

Perchè sicuramente è forse l’unico che può permettere una legislatura duratura, basata su un alleanza solida che viaggia tutta verso la stessa direzione (gli errori del 1994 sono stati raccolti pienamente). La sua immagine “ambigua” è e rimane una delle più conosciute in tutto il mondo, il che permette anche al nostro paese di avere una maggiore risonanza a livello europeo e mondiale. Maggiore importanza nell’unione europea, che potrebbe essere fondamentale per il progetto di rilancio del bel paese.

Vi rinnovo quindi l’invito a commentare anche questa scheda e anche quella di Walter Veltroni, precedentemente pubblicata, che potrete raggiungere tramite il link nel calendario qui sotto. Prossimo appuntamento Domenica 16 Marzo, con Fausto Bertinotti.

  • Mercoledì 12 Marzo: Walter Veltroni (PD)
  • Venerdi 14 Marzo: Silvio Berlusconi (PDL)
  • Domenica 16 Marzo: Fausto Bertinotti (Sinistra Arcobaleno)
  • Martedì 18 Marzo: Pier Ferdinando Casini (Unione di Centro)
  • Giovedì 20 Marzo: Daniela Santanchè (La Destra)
  • Sabato 22 Marzo: Enrico Boselli (Socialisti)
  • Lunedì 24 Marzo: Marco Ferrando (Partito Comunista del Lavoro)
  • Mercoledì 26 Marzo: Bruno De Vita (Unione Democratica dei Consumatori)
  • Venerdì 28 Marzo: Giuliano Ferrara (Aborto No Grazie)
  • Domenica 30 Marzo: Flavia D’Angeli (Sinistra Critica)
  • Martedì 1 Aprile: Roberto Fiore (Forza Nuova)

Commenti (16)

  1. Capisco che in quanto l’articolo non poteva essere lunghissimo non si è parlato dei processi giudiziari contro Silvio Berlusconi. Ma credo che a questo punto vada fatta una precisazione quando si dice “La sua immagine “ambigua” è e rimane una delle più conosciute in tutto il mondo, il che permette anche al nostro paese di avere una maggiore risonanza a livello europeo e mondiale. Maggiore importanza nell’unione europea, che potrebbe essere fondamentale per il progetto di rilancio del bel paese.” E’ sbagliato parlare di importanza, in quanto questo signore qui ha dato del fascista ad un euro deputato tedesco. E comunque un accenno alle varie sentenze di falso in bilancio, riciclaggio di denaro e associazione mafiosa io l’avrei fatto. Per carità io non voglio mandare in galera nessuno ma la gente deve sapere chi va a votare

  2. Beh se dovremmo parlare delle diverse sentenze in sospeso di tutti i deputati credo che dovremmo scrivere articoli immensi per chiunque. Il fatto di indicarne l’immagine “ambigua” era il modo più semplice con cui indicare tutto ciò. Sicuramente Berlusconi all’estero potrebbe anche essere visto come un “mafioso” (come spesso negli Stati Uniti lo indicano). Ma la maggiore risonanza a livello europeo e mondiale è sicuramente indubbia. Con la presenza di Berlusconi, l’Italia divenne il punto cardine delle diplomazia mondiale; soprattutto per le conoscenze tra Berlusconi e i vari premier europei e mondiali (dei paesi più sviluppati).
    Comunque con questo non giustifico Berlusconi affatto, e la possibilità di commentare questo articolo ha proprio questa utilità; permettere di puntualizzare su tutti gli argomenti “irraggiungibili” in poche righe. Quindi, un grazie comunque a te pierfrancesco per la puntualizzazione.

  3. Beh io sinceramente scriverei tutto tutto di ogni politico, un pò come accade in America. Ma comunque questa risonanza mondiale positiva non so fino a che punto, in Francia non lo possono vedere, in Spagna neanche tanto è vero che il mundo lo ha sempre attaccato, il New York Times e l’Economist poi non ne parliamo

  4. Beh io sinceramente scriverei tutto tutto di ogni politico, un pò come accade in America. Ma comunque questa risonanza mondiale positiva non so fino a che punto, in Francia non lo possono vedere, in Spagna neanche tanto è vero che il mundo lo ha sempre attaccato, il New York Times e l’Economist poi non ne parliamo comunque complimenti per gli articoli 😉

  5. “l’Italia divenne il punto cardine delle diplomazia mondiale”?????????????

    Veramente no, anzi ci prendevano tutti per i fondelli perché avevamo spaccato l’Unione europea (guerra in Iraq, rinsaldamento dell’asse franco-tedesco, ecc.). Per non parlare dei vari episodi imbarazzanti di cui SB si era reso protagonista durante il suo governo (dal kapò a Strasburgo alle avances alla presidente finlandese, fino all’episodio dell’operaia russa, che gli era costato una tirata di orecchie anche da parte del socio Putin).

    L’Italia faceva il servo sciocco della coalizione anglo-americana, ripagata con la regione meno ricca di petrolio del paese in via di conquista.

    Cordiali saluti

  6. @pierfrancesco: Se vuoi possiamo prendere come proposta, al termine delle schede della campagna elettorale, la creazione di una rubrica dal titolo: “I processi ancora in corso”. 😉

    @Giovanni: Potrà sembrare una stupidata ma la situazione dell’Italia, nel periodo berlusconiano, è simile a quella dell’Inter di qualche anno fa, nel bene e nel male l’importante è che se ne parli. Attirare l’attenzione su problematiche di ogni tipo, con il modo ironico tipico del cavaliere, ha portato sì a risultati da dimenticare (come quelli che ovviamente tu stesso hai elencato), ma ha portato anche cose positive. E soprattutto sono molto dei punti di vista, ciò che tu vedi come servo sciocco, da altre persone potrebbe essere visto come il terzo stato della coalizione di liberazione. Dopo di loro c’eravamo noi. Il bello dei punti di vista.

  7. @ Paolo Sarebbe un ottima cosa 😉

  8. Allora vorrà dire che ci organizzeremo 😉

  9. MA PER FAVORE,MAFIOSO CORRUTTORE COS’ALTRO? E’ UN UOMO CHE CI A SAPUTO FARE IN TUTTO CIO’ IN CUI SI E’ IMPEGNATO,PURTROPPO E LO RIBADISCO PURTROPPO HA I SUOI ANNI,LI AUGURO UNA VITA LUNGHISSIMA PER ANDARE NEL ……… A PIU’ DI QUALCUNO CHE PREDICA BENE MA RAZZOLA MOLTO MALE,SICURAMENTE L’ITALIA ACQUISIRA’ IL SUO RUOLO MONDIALE CHE GLI SPETTA GRAZIE A LUI ,SICURAMENTE CON LE POTENZIALITA’ DEL NOSTRO PAESE E CON IL SUO SAPER FARE SONO FIDUCIOSO IN UN SURCLASSO PRODIGIOSO.BRAVO SILVIO SEI UN GRANDE!!!! BRAVO BRAVO BRAVO.TUTTO IL RESTO E’ SOLO INVIDIA,MERITA IL SUCCESSO CHE HA’!!

Lascia un commento