Sciopero servizio pubblico, venerdì nero in molte città

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Si preannuncia come un venerdì nero quello che oggi stanno vivendo i centinaia se non migliaia, di pendolari che ogni giorni si ritrovano a dover usare il mezzo pubblico per raggiungere il proprio luogo di lavoro. Nella giornata di oggi, le principali sigle sindacali hanno indetto uno sciopero che sta paralizzando il trasporto pubblico in tutta Italia.

Lo sciopero è di 24 ore ed è iniziato alle 21:00 della giornata di ieri e proseguirà per tutta la giornata di oggi, rispettando le varie fasce di garanzia. Lo sciopero è stato indetto dai sindacati “a sostegno della vertenza per il nuovo contratto della mobilità, che interessa oltre 200 mila addetti”.

Ecco le fasce di sciopero che oggi coinvolgeranno le principale città italiane:
Roma dalle 8,30 alle 17,30 e dalle 20 a fine servizio;
Milano dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio;
Napoli dalle 8,30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio;
Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio;
Venezia-Mestre dalle 9 alle 16,30 e dalle 19,30 a fine servizio;
Genova dalle 9,30 alle 17 e dalle 21 a fine servizio;
Bari 8,30-12,30 e dalle 15,30 a fine servizio;
Palermo dalle 8,30 alle 17,30;
Cagliari dalle 9,30 alle 12,45, dalle 14,45 alle 18,30 e dalle 20 alla fine del servizio.

Le ferrovie dello stato, fanno sapere che durante gli orari di sciopero, circoleranno circa il 67% dei treni a disposizione su 540 a lunga percorrenza. Per maggiori informazioni, è stato attivato il numero verde 800 892021 delle ferrovie dello stato.

Lascia un commento