Si apre oggi il processo a Mubarak

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

 

Si apre oggi in Egitto il processo contro Hosni Mubarak, insieme a lui altri nove imputati tra cui i suoi figli Gamal e Alaa, ma anche l’ex ministro dell’interno del governo Mubarak. Hosni Mubarak appare in pubblico dopo lo scorso 10 Febbraio su una barella, ed è la prima apparizione pubblico da quando è crollato il suo governo. Per l’occasione è stata allestita una sala all’interno dell’accademia della polizia alla periferia della capitale.

Tante le persone accorse per assistere al processo che si sta compiendo in queste ore, circa 300 persone più i vari imputati ed i famigliari, sono attesi all’interno di questa aula. La sala è stata predisposta per dividere gli imputati ed i famigliari dal resto del pubblico, la divisione è stata ottenuta con delle celle metalliche. Il pubblico è distante da Mubarak per evitare che gli venga tirato qualche oggetto contro.

Fuori dall’accademia si segnalano forti scontri tra manifestanti a favore di Mubarak e quelli contrari. Le forze dell’ordine cercano di mantenere la situazione sotto controllo ma sono già partiti lanci di pietre e bottiglie contro gli altri manifestanti e la polizia è stata costretta a caricare la folla.

Mubarak è chiamato a rispondere di aver ordinato la morte dei manifestanti durante le proteste che hanno rovesciato il governo lo scorso 11 Febbraio. La condanna prevista per tale reato, è l’impiccagione. Non ci stanno i sostenitori di Mubarak i quali dichiarano che “demoliremo e bruceremo la prigione nel caso in cui lo condannassero”.

Lascia un commento