Zaia e Vespa all’inaugurazione di Masseria Li Reni senza mascherina: chiarimenti da Manduria

Sta facendo molto rumore un evento come l’inaugurazione di Masseria Li Reni a Manduria, alla quale di recente avrebbero partecipato anche personaggi noti al grande pubblico come Luca Zaia e Bruno Vespa. Un evento che si tinge di giallo non tanto per i suoi contenuti, quanto per il fatto che i partecipanti siano stati immortalati a più riprese dai giornalisti senza indossare la mascherina. Per evitare che si possano creare dei fraintendimenti, ci sono almeno due aspetti da chiarire oggi 16 ottobre.

Masseria Li Reni
Masseria Li Reni

Il doppio omicidio di Filippo Limini e Willy Monteiro Duarte diventa un caso politico

Sta diventando molto delicato il discorso relativo al doppio omicidio di Filippo Limini e Willy Monteiro Duarte. Si tratta di due ragazzi uccisi brutalmente nel giro di circa tre settimane e che in queste ore ha dato vita ad un parallelismo che per tutta una serie di ragioni non ha davvero motivo di esistere. Polemiche social, con forti connotazioni politiche, generate soprattutto da coloro che ritengono che il caso Limini non sia stato trattato in modo adeguato dai Media. O, quantomeno, non nella stessa misura dei fatti di Colleferro. Eppure le distinzioni ci sono e vengono correttamente menzionate nuovamente da Bufale il 12 settembre.

Filippo Limini
Filippo Limini

Anche Trump si adegua alle norme anti Coronavirus

Il ritorno del presidente Donald Trump alla campagna elettorale in Oklahoma il mese scorso è stato visto come una tale debacle che la sua campagna per la rielezione sta lavorando per evitare future folle schiaccianti, considerando anche nuove misure di sicurezza per tutti i grandi eventi di questa estate, inclusa la convenzione GOP, secondo più persone che hanno familiarità con il processo decisionale. Insomma, dopo aver sposato “tesi particolari” sul Covid, Trump finalmente sembra pronto a prendere atto della situazione sanitaria negli USA.

Trump
Trump

Scricchiola l’attacco di Trump agli ANTIFA negli USA

L’amministrazione Trump di domenica ha intensificato i suoi sforzi per attribuire la colpa al movimento antifa dell’estrema sinistra, in riferimento alle manifestazioni violente generate a loro volta dagli omicidi di Polizia nei confronti di alcuni cittadini di colore. Proprio in queste ore, infatti, il presidente ha fatto sapere su Twitter che intende considerare l’antifa un’organizzazione terroristica. Così come il procuratore generale William P. Barr ha affermato che le attività di questo e di altri gruppi rappresentino una sorta di “terrorismo interno”.

Antifa
Antifa

Fase 2 tra autocertificazione e congiunti: chiarimenti da Lamorgese

C’è grande confusione in queste ore in Italia a proposito delle questioni autocertificazione e congiunti. Ancora oggi, 4 maggio, in tanti non sanno come approcciare la materia, al punto che il rischio di incappare in sanzioni c’è. Cerchiamo dunque di fare chiarezza, in modo che nessuno debba fare i conti con una brutta sorpresa in questo particolare momento storico, secondo quanto abbiamo appreso.

Autocertificazione
Autocertificazione

Fratelli d’Italia Gaeta e le mascherine con il simbolo del partito: replica ufficiale

Fratelli d’Italia Gaeta in queste ore è finita al centro di una pesante polemica politica. Nonostante l’apprezzabile idea di regalare mascherine alla popolazione locale, in seguito allo scoppio della pandemia da Coronavirus, infatti, in questi giorni si è discusso tanto sulla scelta di brandizzare il prodotto. In pratica, le mascherine sono stata distribuite in zona con il marchio del partito ben in evidenza, facendo sì che i potenziali beneficiari portassero pubblicità indiretta allo schieramento politico guidato da Giorgia Meloni.

Fratelli d'Italia Gaeta
Fratelli d’Italia Gaeta

Azzolina smentisce l’audio WhatsApp su Elena Cattaneo ed il Coronavirus peggiorato

Arriva in queste ore una presa di posizione molto importante da parte del Ministro Azzolina, a proposito di un messaggio audio WhatsApp che gira tanto da oggi 5 marzo, con il coinvolgimento della senatrice Elena Cattaneo. A quest’ultima, infatti, vengo associate dichiarazioni quasi catastrofiche sul Coronavirus, con la reale prospettiva che a breve possano essere coinvolti anche i bambini nel contagio. Per non parlare di conseguenze ancora peggiori.

Elena Cattaneo
Elena Cattaneo

Niente raduno della Lega a Scampia a causa delle sardine

Torna ad essere aspra e forte la polemica tra le sardine e la Lega oggi 4 dicembre. La notizia del giorno, infatti, riguarda un doppio evento organizzato dai due gruppi a Scampia nella giornata di giovedì. Ad aprire le danze era stato proprio il Carroccio, visto che appariva ormai ufficiale un meeting della Lega in programma questo giovedì presso la Municipalità di Scampia, come è stato sottolineato in questi minuti da bufale.net.

Scampia
Scampia

Raid Baghdat, critiche a Di Battista per la mancata condanna a Trump

Sta facendo discutere molto oggi 3 gennaio un intervento da parte di Alessandro Di Battista a proposito dell’ormai noto raid degli USA in Iran. Una decisione, quella di Trump, che ha spiazzato tutti e che per forza di cose sta dividendo sia l’opinione pubblica, sia i vari esponenti politici. Uno dei volti più noti del Movimento 5 Stelle, al netto del fatto che negli ultimi anni si sia un tantino defilato dalla scena politica, ha avuto parole molto dure su quanto avvenuto in giornata.

Di Battista
Di Battista

Dubbio fake news sugli insulti razzisti all’ospedale di Sondrio dopo il decesso della bimba nigeriana

Si discute tanto ancora oggi a proposito del caso legato all’ospedale di Sondrio, dove una donna nigeriana sabato scorso avrebbe ricevuto insulti da parte di gente del posto, ovviamente di natura razzista, dopo il decesso della propria bambina di appena cinque mesi. Un caso, questo, nato dalla testimonianza di un’altra donna lì presente e, a quanto pare, legata a specifici gruppi delle sardine. Le polemiche hanno portato di recente alla nascita di due schieramenti.

ospedale di Sondrio
ospedale di Sondrio

La polemica di Giorgia Meloni sugli assenteisti della Camera e i veri numeri ufficiali

Sta facendo molto discutere in queste ore un post su Facebook da parte di Giorgia Meloni, che ha deciso di rispondere per le rime ad un articolo pubblicato nel blog ufficiale del Movimento 5 Stelle. I grillini, in quel caso, hanno voluto mettere in evidenza l’elevato numero di assenze alla Camera per quanto concerne proprio la leader di Fratelli d’Italia. Tuttavia, dopo l’iniziativa di quest’ultima oggi 21 novembre, è importante prendere in esame alcune precisazioni condivise anche dal sito bufale.net, che da sempre combatte proprio le fake news.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Salvini sbrocca da Floris: critiche dei fan sui social

Momenti concitati quelli che abbiamo vissuto durante la trasmissione condotta da Floris ieri con “DiMartedì”, in riferimento all’intervista a Salvini, che evidentemente non riesce a mandare giù le domande sul caso Russia gate. Questione delicata, che ha ha creato anche scenari molto tesi come si potrà notare dal nostro approfondimento di oggi. Proviamo dunque a comprendere come siano andate le cose.

Salvini
Salvini

Cosa ha detto Salvini a Floris martedì 8 ottobre?

A seguire, infatti, troverete alcune delle dichiarazioni più importanti di Salvini, utili per comprendere come siano andate le cose su LA7. Non sono mancate le parolacce, a testimonianza del fatto che il leader della Lega non fosse così sereno durante la trasmissione di Floris:

“Mi scusi, ma se io avessi preso 60 milioni di dollari stasera sarei qui con lei? – tuona il senatore leghista – Ma starei a farmi gli affari miei ai Caraibi, dai. Dove cazzo li nascondo 60 milioni di dollari? Li metto sotto terra? Nell’orto o nel giardinetto? Secondo lei, sono un barbone che va all’estero per chiedere i soldi per il suo partito? Ma dai, neanche su Topolino si vede una roba del genere”.

Eppure, anche tra i suoi fan non mancano le critiche, come quelle che Salvini ha dovuto fronteggiare all’interno della propria pagina Facebook: “Per l’ennesima volta ieri da Floris sei apparso in grande difficoltà. Non rispondi mai alle domande, o dai risposte che non c’entrano nulla con la domanda. Parli di manovre che non esistono. Appena hai di fronte a te un giornalista serio entri in palla (vedi Scanzi, ti ha distrutto). Non hai argomenti. Se sei così alto nei sondaggi lo devi all’inesperienza dei 5 stelle, che purtroppo non sono politici di professione. Altrimenti saresti al 7%. Parli solo ed esclusivamente alla pancia della gente, ma di concreto ricordati che non hai fatto nulla. Tutte le cose fatte portano il nome dei 5 Stelle. Hai fatto un decreto sicurezza inutile perché fermavi le ONG e entravano mille barchine“.

Insomma, un clima particolare, nel quale Salvini continua comunque a primeggiare nei sondaggi con la Lega, in attesa di una tornata elettorale importante come quella in Umbria. Ne ha parlato anche Il Fatto Quotidiano.

Precisazioni sul record della piattaforma Rousseau e le critiche ricevute da esponenti M5S

Piattaforma Rousseau
Piattaforma Rousseau

A distanza di 24 ore dalla chiusura delle urne virtuali, fa ancora discutere il voto pervenuto dalla piattaforma Rousseau, a proposito dell’opportunità che il Movimento 5 Stelle possa realmente realizzare una squadra di governo con il Partito Democratico. Si è parlato di record in termini di partecipazione politica, secondo alcune dichiarazioni rilasciate da Casaleggio, ma Bufale.net ha svelato che le cose non siano andate così. All’estero, infatti, in questi anni sono stati registrati casi in cui il numero di voti per determinati provvedimenti, con iniziativa sviluppata ugualmente online, abbia fatto registrare numeri molto più elevati rispetto a quelli di cui si parla oggi 4 settembre con il M5S.

Polemiche su Alessandro Neviani del PD: “Salvini, prepareremo un altro cappio”

Alessandro Neviani
Alessandro Neviani

Pesanti polemiche quelle che si sono venute ad innescare nella giornata di oggi dopo il post di Alessandro Neviani sui social. In realtà si tratta di un commento, che in poche ore ha fatto il giro della Rete, con il quale il consigliere comunale del PD di Formigine ha invocato un altro cappio per Salvini. Un richiamo nemmeno così indiretto a Piazzale Loreto e alla fine di Benito Mussolini, come è stato riportato anche da Bufale.net.