Precisazioni cruciali di Fabrizio Salvucci su fenomeno ADE e catena WhatsApp

di Daniele Pace Commenta

Un chiarimento importante, quello che abbiamo ottenuto oggi 15 marzo per chi ha ricevuto la catena in questione

Dovremmo essere finalmente giunti al capitolo finale, a proposito della catena WhatsApp che in questi giorni ci ha fatto conoscere il cardiologo Fabrizio Salvucci, al quale sono state associate specifiche dichiarazioni sul fenomeno ADE che sembrerebbero scoraggiare la somministrazione del vaccino Covid. Un punto di vista evidentemente non condiviso dal diretto interessato, al punto che oggi 15 marzo abbiamo importanti smentite in merito.

Dopo la diffusione del messaggio virale, infatti, è stato lo stesso Fabrizio Salvucci a gettare acqua sul fuoco, facendo sapere che le sue parole sul fenomeno ADE e sulla reazione eccessiva innescata per gli anticorpi una volta somministrato il vaccino Covid non sarebbero in linea con il suo pensiero.

Fabrizio Salvucci

La replica ufficiale di Fabrizio Salvucci al fenomeno ADE e alla catena WhatsApp a lui attribuita

Quello che vi proponiamo è un chiarimento fondamentale, con cui almeno sulla carta dovremmo mettere la parola fine ad una vicenda che si è trascinata troppo a lungo. Questo, al di là delle repliche scientifiche che avevano già preso piede nelle ore antecedenti alla risposta di Fabrizio Salvucci. A tal proposito, possiamo riportare uno scorcio delle dichiarazioni da parte dello stesso cardiologo, in riferimento ad una sorta di intervista che è stata concessa in queste ore a Bufale, per spiegare meglio il suo punto di vista sul fenomeno ADE:

“Bufala. Non ho scritto, ne diffuso, ne firmato quel messaggio. In un primo tempo pensavo fosse la trascrizione di un mio video, ma non avevo letto bene. Questo è un messaggio terroristico sui vaccini probabilmente sviluppato da un gruppo fondamentalista no vax. Ho chiesto a polizia e avvocati, ma mi dicono ché e’ impossibile risalire alla fonte.

Unica possibilità: smentire, smentire, smentire. Ho fatto un post sulla mia pagina a proposito. Grazie della vostra segnalazione, che in un primo momento avevo trascurato senza leggere bene. D’altronde faccio teleconsulto a oltre 50 persone al giorno e leggo tutto molto velocemente. E a questo ritorno a dedicarmi da ora”.

Così facendo, per fortuna, Fabrizio Salvucci ha smontato in modo decisamente chiaro il caso del fenomeno ADE, di cui tanto si è parlato in questi giorni. La questione, come ormai noto a tutti, è nata da una catena WhatsApp che gli ha messo in bocca parole mai pronunciate dal diretto interessato. Questa, almeno, la sua replica su una vicenda che, come sempre avviene in questi casi, ha immediatamente assunto connotazioni politiche tra favorevoli e contrari al vaccino Covid in questo specifico momento storico.