L’affluenza alle primarie del Pd

di Alba D'Alberto Commenta

Photo Credits - Filippo Monteforte - AFP - Getty Images - 167268831Si sono aperte l’8 dicembre le primarie del PD per eleggere chi, tra i 3 principali candidati, Matteo Renzi, Giuseppe Civati e Gianni Cuperlo , si metterà alla guida del Partito democratico.

In tutta Italia, da questa mattina alle 8.00 e fino alle 20.00 di questa sera sarà possibile recarsi in uno degli oltre 9 mila gazebo allestiti per scegliere il nuovo segretario democratico: l’affluenza è davvero alta, almeno rispetto le paure che vi erano di un flop, dato lo scoramento generale dei cittadini, invece in molte città e centri abitati ci sono file per poter votare, infatti solo alle ore 13.00 le persone che avevano espresso la loro preferenza su un candidato del Partito Democratico erano circa 1 milione, e il numero tende a crescere. Anche il Presidente del Consiglio Enrico letta si è recato alle urne e ha dichiarato che il fatto di aver trovato la coda sia un buon segno; Romano Prodi ha dichiarato di aver cambiato idea, infatti se inizialmente non era nelle sue intenzioni votare, oggi si è recato alle urne dichiarando ai 3 candidati, che, chiunque vinca tra loro tre, sarà fondamentale mantenere un dialogo con chi non ha primeggiato, e puntare dunque, sempre ad un gioco di squadra fatto di mediazioni ed equilibri per la buona “salute” del PD.

Sono molti le persone del mondo dello spettacolo che si sono recati alle urne e che hanno incoraggiato, anche tramite Facebook o Twitter, la popolazione a farlo, uno di questi è Francesco Guccini che dichiara di essere stato spinto dall’esempio di Romano Prodi.

Photo Credits – Filippo Monteforte – AFP – Getty Images – 167268831