God save the Queen, e giacché dia un occhio anche Oltreoceano. Ovvero: Buon Natale

di IsayStaff Commenta

E la Barney Productions presenta… Gli auguri di Natale di Mr. President!

BarneyCam VI: “Holiday in the National Parks”, ovvero: comunicazione politica ai minimi della logica grammaticale, dei contenuti, della qualità e della beltà dell’audiovideo. Uno storyboard opinabile, un cagnetto – quello del Presidente – che vuole fare il Ranger, e una tematica, quella dei Parchi Nazionali, che manda avanti la Nazione.

C’è da imparare, piuttosto, da Sua Altezza Reale del Web 2.0, la Regina Elisabetta. Cambia, anzi, si rivoluziona, il cerimoniale di Casa Reale. Il tradizionale messaggio natalizio di sua maestà sarà diffuso, udite udite, su YouTube. Proprio il portale papà degli User Generated Contents.

I sudditi di Sua Maestà si danno dunque appuntamento alle 15 – ora locale – del 25 dicembre sul brand new Royal Channel, “The Official Channel of the British Monarchy“. Elisabetta riceve ormai da sempre critiche “culturali”. Legge, non legge, sa, non sa. Naviga? Non sono passati neanche due anni dalle sue confidenze a Bill Gates del tipo “io uno di quei cosi grazie ai quali tu l’uomo più ricco del mondo neanche l’ho mai acceso“.

Ma Liz, pare, da sempre è sensibile alla sfida dello stare al passo con i tempi. Un bell’augurio broadcaster-based, i giovani britannici potrebbero non filarselo. Ma YouTube no. L’unico canale che ormai assicura l’esistenza in termini di visibilità mediatica. Ecco il perchè di un canale speciale, accessibile sulla piattaforma online e tutto dedicato alla Royal Family. Non un video tra gli altri, a casaccio confuso nella sovraesposizione di questi tempi. Distinto, il Royal Channel sul web è la mossa tutta britannica per essere al passo con i tempi.

 

Lascia un commento