Fondi, l’intreccio da chiarire

di Angela Gennaro Commenta

walter_veltroni

Fondi, più di 30mila anime in provincia di Latina, e un consiglio comunale per il quale è stato richiesto lo scioglimento per infiltrazioni mafiose. E per il quale non si è proceduto.

Qui c’è un intreccio tra poteri criminali e politica che deve essere stroncato. Questa non è una battaglia di parte

Tuona (di tuono può mai parlarsi quando si tratta di Uolti?) oggi Walter Veltroni, che non è solo l’ex segretario del Partito Democratico, ma che è anche componente della Commissione Antimafia. E lo fa in occasione di una manifestazione antimafia oggi proprio a Fondi. Uno scontro politico che si protrae da alcuni giorni, e nel quale è intervenuto anche il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi.

Per capire quanto sta accadendo, è necessario andare indietro nel tempo. E ritornare al 2008.

Lo scorso anno, infatti, il prefetto di Latina ha domandato lo scioglimento del Consiglio comunale di Fondi per infiltrazioni mafiose. Aveva spiegato il prefetto:

Sono emerse chiaramente le connessioni fra la famiglia di Tripodo Domenico – boss tra i boss napoletani in contatto coi Casalesi, con la ‘ ndrangheta, con figure apicali di cosa nostra – e soggetti legati per via parentale anche a figure di vertice del comune di Fondi

Ma alla richiesta non c’è stato seguito di sorta.

Nessuna risposta da parte dell’esecutivo, nessuna risposta da parte del ministro dell’interno Roberto Maroni. Silvio Berlusconi ha risposto è tutto regolare. In seguito ad un’inchiesta della Dia, Direzione investigativa Antimafia di Roma, a luglio sono stati effettuati 17 arresti. Arresti per associazione di stampo mafioso, abuso di ufficio, corruzione e falso.

Nel dibattito è intervenuto ora anche Walter Veltroni, facendo appello all’azione e ai fatti. Che, per l’ex sindaco di Roma, dovrebbero finalmente giungere.

C’è una richiesta di scioglimento fatta ormai più di un anno fa e c’è un’evidenza dei fatti fuori discussione. Ora è il momento di prendere questa decisione, non assumerla è un’anomalia

Resta da vedere quale sarà la prossima puntata di questa avvincente, ennesima storia tutta italiana. E quale sarà la reazione del Governo sul destino di Fondi. Ad oggi, è stata richiesta al prefetto una nuova, esaustiva relazione per effettuare le valutazioni del caso.

Lascia un commento