Berlusconi, “maggioranza c’è. Coesi fino alla fine”

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Con un messaggio inviato alla festa del PDL a Cesano, Roma, il premier Silvio Berlusconi ha lasciato alcune dichiarazioni in merito alla sua legislatura. Dal giorno delle elezioni e dal referendum, in molte parti dell’opposizione sono state richieste le dimissioni di Silvio Berlusconi, e quindi elezioni subito, ma il Premier ha sempre dichiarato che hanno la maggioranza, anche se minima è pur sempre la maggioranza unita e coesa, cosa che ha confermato anche nella giornata di ieri.

E’ nell’interesse degli italiani che il governo completi la legislatura – ha detto -. Potremo continuare a mantenere i conti in ordine, dare ai mercati delle garanzie che in questi tre anni ci hanno consentito di difendere con successo i titoli di Stato”.

Tra le cose che vuole portare a termine il Premier prima del termine della sua legislatura, c’è il cambiamento del Fisco, Giustizia e architettura dello stato. Così dice Berlusconi “Potremo modernizzare il fisco la giustizia e l’architettura istituzionale dello Stato riducendo della metà il numero dei parlamentari, introducendo il Senato delle Regioni e rafforzando i poteri del premier, così da porlo sullo stesso piano degli altri capi di governo europei”.

Il messaggio di Berlusconi si conclude così:

Abbiamo una maggioranza più esile nei numeri dopo la scissione di Fli ma più forte e coesa politicamente e decisa nell’andare avanti, come dimostra la quarantaquattresima fiducia – ha continuato il premier -. Eppure la sinistra ha voluto strumentalizzare il voto delle amministrative”.

Lascia un commento