Alfano ultimatum: “Chi non crede nel PDL si faccia da parte!”

di Michele Laganà 1

E’ un vero e proprio ultimatum quello che arriva dalla voce del segretario del PDL Angelino Alfano, ultimatum rivolto a tutti quelli che non credono nel PDL. L’ultimatum è stato lanciato in occasione della manifestazione del PDL che si è tenuta in questi giorni vicino al Colosseo a Roma, l’annuale manifestazione Atreju. Alfano ha dichiarato che è il momento di lasciarsi alle spalle le liti interne e di pensare al “nuovo inizio”.

Il PDL secondo Alfano dovrà essere “il partito dei militanti”, con “la fede e la voglia di combattere”. E chi “non ci crede” deve farsi da parte e mettersi “a bordo campo” per far “giocare chi ha voglia di vincere la partita”. Ed è per questo che Angelino dice stop a tutti i comportamentinichilisti” e che la con la gara di “chi da la martellata più forte”. Secondo Alfano andrebbe “abrogato il fine settimana” per i politici e per gli eletti nei partiti.

Alfano ha inoltre dichiarato che è aperto a qualsiasi tipo di primarie, capovolgendo la prospettiva “dei ‘calati dall’alto e agli spinti dal basso ‘”.  Insomma un Angelino Alfano a tutto campo quello visto ieri all’Atreju. I politici, sempre secondo Alfano, devono tornare a lavorare con la passione di una volta e che tale passione deve venire prima della “poltrona”. L’argomento delle primarie è quello che interessa maggiormente gli elettori di centrodestra.

Alfano si è dichiarato aperto a qualsiasi tipo di primarie, tranne che per quelle relative alla premiership, la quale verrà discusa “quando sarà il momento”, tra la fine del 2012 e inizio 2013. Alfano è comunque convinto che il governo arriverà fino a fine legislatura ed è convinto che il governo riuscirà a fare la famosa riforma della giustizia, tanto richiesta da Alfano ormai da parecchi anni.

Insomma, un Angelino Alfano sicuro del suo partito e degli elettori che lo sostengono, elettori che hanno partecipato in moltissimi alla festa del’Atreju 2011.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. non era un problema ieri,figuriamoci oggi!il pdl??è una cosa di cui ci se ne puo fare a meno:allo stato attuale poi!!?esserne fuori è un merito!

Lascia un commento