Abu Mazen: “Sullo stato palestinese decida l’Onu”

di Michele Laganà Commenta

Abu Mazen ha richiesto una decisione unilaterale da parte dell’Onu sulla domanda di riconoscimento dello stato palestinese. La domanda verrà presentata all’Onu venerdì prossimo, tale operazione è necessaria secondo Abu Mazen, prima di prendere in considerazione “altre opzioni”. Tale notizia è stata data da uno dei negoziatori dell’Anp, Nabil Shaath. Il presidente dell’Anp ha dichiarato di voler incontrare Benjamin Netanyahu, a New York al termine dell’assemblea generale delle nazioni Unite.

Nabil Shaath ha dichiarato: “Il presidente ha detto: ‘vogliamo una decisione del Consiglio di sicurezza. Dopo, tutte le opzioni sono aperte’”. La decisione di Abu Mazen di portare la domanda direttamente all’Onu sicuramente porterebbe a peggiorare i rapporti con gli Stati Uniti i quali hanno dichiarato che faranno valere il loro diritto di veto riguardo la decisione di accettare o meno la domanda di Abu Mazen.

Abu Mazen ha dichiarato, dal canto suo, che è disponibile a “incontrare qualsiasi rappresentante di Israele in qualsiasi momento, ma se non c’è nulla di tangibile sarebbe inutile”. Il primo ministro israeliano nella giornata di ieri, si è dichiarato “interessato” ad una riunione questa sera, con il presidente dell’Anp, in occasione dell’assemblea generale delle Nazioni Unite.

In un comunicato pubblicato ad alcuni giorni dalla domanda di riconoscimento dello stato palestinese all’Onu, si legge “Il primo ministro è interessato a una riunione con il presidente dell’Autorità palestinese a New York”. Nella giornata di Venerdì, Abu Mazen presenterà la domanda all’Onu, attualmente ancora non è preciso come si svolgeranno le votazioni e le intenzioni dei vari paesi membri dell’Onu, è chiaro solamente il veto che gli stati Uniti terranno in questa seduta di votazioni per decidere sull’ammissione o meno della Palestina allo stato dell’Onu.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento