Strauss-Kahn, prima intervista televisiva in Francia

di Michele Laganà Commenta

Uno Strauss Kahn pronto a difendersi anche in diretta televisiva, è quello che si è visto nella giornata di ieri sulla televisione privata tf1, prima emittente francese a condurre una diretta televisiva con l’ex direttore dell’FMI dopo lo scandalo della violenza sessuale il quale lo ha visto coinvolto nei mesi scorsi. A porre le domanda a Strauss Kahn è stata Claire Chazal, amica di sua moglie Anne Sinclair.

Quanto è accaduto non comprende né violenza né costrizione né aggressione, non c‘è stato alcun reato. Lo dice il procuratore, non lo dico io. E’ stata una relazione inappropriata, anzi di più, un errore” ha detto l’ex direttore dell’FMI Strauss-Kahn.

Strauss-Kahn ha poi aggiunto: “E’ stata una debolezza? Credo che sia stato più grave. E’ stata una colpa morale. Anche nei confronti dei francesi che avevano riposto in me la speranza di cambiamento. Da questo punto di vista, bisogna dirlo, ho mancato l’appuntamento con i francesi. Il rapporto del procuratore non mi accusa di niente per quanto riguarda tracce e ferite. Dice che Nafissatou Diallo ha mentito su tutto”.

Il processo nei confronti di Strauss-Khan si è concluso con la rinuncia a procedere penalmente, mentre quello civile è ancora in corso.

 

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento