Wikileaks: Russia, il successore di Putin all’insegna della continuità

di D. Spagnoletto Commenta

Foto La Presse

Wikileaks-Russia-Putin. “Sulla scelta del suo successore alla presidenza della Russia, Putin si farà guidare da tre criteri: come mantenere la sua ricchezza, come mantenere la sua sicurezza personale, come conservare il suo staus sociale e la sua influenza politica”.

A scriverlo sono stati i dplomatici statunitensi a Mosca nella primavera del 2006, quando la scena politica russa era dominata dal dibattito sulla successione di Putin.

I cablaggi sono stati pubblicati oggi dal quotidiano di opposizione Novaia Gazeta, la cui diffusione ha avuto il benestare di Wikileaks. “Putin – si legge ancora nei file – non accetterà nessun candidato che, pur potenzialmente in grado di guidare la Russia non rispetterà la politica della continuità”.

Lascia un commento