Strauss-Kahn potrebbe essere liberato. La cameriera avrebbe sempre mentito

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Strauss-Khan potrebbe essere liberato. E’ la notizia che campeggia in prima pagina sul NYT il giornale che sta seguendo da parecchi mesi le vicende in terra americana del francese più discusso del momento. Secondo il New York Times, la cameriera del Sofitel, quella che ha accusato Strauss-khan di violenza, avrebbe sempre mentito ed inoltre, sarebbe coinvolta in un traffico di droga.

Il quotidiano riporta queste notizie grazie alle sue fonti giudiziarie vicine alla vicenda. “Alla luce del fatto che le gravi accuse contro di lui non saranno verosimilmente sostenute – riporta il NYT – davvero Mr. Strauss-Kahn potrebbe essere rilasciato dagli arresti domiciliari se dichiara formalmente alla corte di osservare determinate condizioni, e liberato dagli arresti domiciliari”.

L’intero caso, tutta la struttura giudiziaria messa in piedi dall’accusa, rischia di cadere. La cameriera sarebbe coinvolta nel traffico di droga e riciclaggio di denaro, per questo i procuratori che seguono il caso, sarebbero disposti a ritirare le accuse mosse nei confronti di Strauss-Khan nei giorni scorsi. Movimenti sospetti anche sul conto bancario della donna, che negli ultimi giorni si è vista depositare ingenti somme di denaro da diversi conti, fino a raggiungere i 100 mila dollari.

Queste sono solo alcune delle ipotesi mosse dal NYT che andrebbero però a riportare Strauss-Khan libero e quindi far crollare l’intero impianto accusatorio mosso nei suoi confronti nei giorni scorsi. A questo punto, non ci resta che aspettare le conferme direttamente da New York.

Lascia un commento