Roma, sequestro rame: furto in Telecom?

di IsayStaff Commenta

Foto: AP/LaPresse

Roma-sequestro rame. Tre tonnellate di rame sono state sequestrate vicino a un campo nomadi della Capitale. L’operazione è stata condotta dai Vigili Urbani del Gruppo Sicurezza Sociale e Urbana, che, mentre stavano effettuando controlli contro la prostituzione in via Palmiro Togliatti, si sono accorti di una nube di fumo che proveniva dal vicino campo nomadi. Arrivati sul posto i Vigili Urbani hanno trovato fra le fiamme cavi di rame in fase di lavorazione.

Lavorazione che avrebbe permesso di rivendere il metallo al mercato nero. La separazione del rame dalla guaina in plastica è altamente nociva, perché sprigiona nell’ambiente alcune sostanze tossiche, fra cui la diossina. Alcuni indizi lascerebbero pensare che il furto sia avvenuto ai danni della Telecom.

Lascia un commento