Il Popolo delle Libertà è finito?

di Alba D'Alberto Commenta

Il Popolo della Libertà si sarebbe dovuto dimostrare più forse in occasione del prossimo appuntamento elettorale, invece non è stato in grado di mostrare quella che era la magniloquenza di una volta. Secondo alcuni coordinatori del centrodestra livornese, il Popolo delle Libertà è finito!

A parlare sono Stefano Mugnai e Massimo Mallegni, rispettivamente Coordinatore e Vicecoordinatore regionale Vicario di Forza Italia in Toscana. Chiariscono con gli elettori alcuni punti rispetto alla riorganizzazione dei comitati comunali in vita della riorganizzazione del partito. Sicuramente un’esperienza che ci sarà anche altrove in Italia.

“Finisce l’esperienza del Popolo delle Libertà. Ora Forza Italia può gettare le basi per tornare ad essere un partito indipendente, con esperienze al suo interno nuove, partendo da un dibattito serio e costruttivo. Che potrà essere anche vivace. Ma pur sempre corretto e votato alla causa che è quella di tornare a governare partendo dal riaccendere l’entusiasmo di quel 50% di elettori che ormai non esprimono più il loro diritto di voto, dal ridare credibilità e riorganizzare al partito”.

“Le organizzazioni presenti fino ad oggi erano la prosecuzione del Popolo della Libertà che purtroppo è svanito con la scelta di molti gruppi di rendersi indipendenti da quel geniale progetto pensato ed attuato da Silvio Berlusconi. Forza Italia, riorganizzando i territori, punta al più presto a convocare nuovi congressi per eleggere i vertici delle organizzazioni locali”.

“Ci sentiamo di dover ringraziare l’amico Maurizio Marchetti per l’impegno che sta mettendo nella riorganizzazione, non facile, del partito in provincia di Lucca. La  provincia di Lucca è sicuramente la più importante storicamente per la sua estrazione moderata che da sempre ha caratterizzato tutti i governi locali. Questa connotazione ha fatto sì che, con l’avvento di Forza Italia nel ’94, il centrodestra potesse andare a vincere gran parte delle amministrazioni locali, inclusa la Provincia. Risulta evidente che anche oggi quella che era la repubblica lucchese è il punto più importante per il rilancio di Forza Italia e dei moderati di tutta la Toscana”.