Niente raduno della Lega a Scampia a causa delle sardine

di Daniele Pace Commenta

Botta e risposta tra la Lega e le sardine, dopo le ultime novità riguardanti l'evento di Scampia

Torna ad essere aspra e forte la polemica tra le sardine e la Lega oggi 4 dicembre. La notizia del giorno, infatti, riguarda un doppio evento organizzato dai due gruppi a Scampia nella giornata di giovedì. Ad aprire le danze era stato proprio il Carroccio, visto che appariva ormai ufficiale un meeting della Lega in programma questo giovedì presso la Municipalità di Scampia, come è stato sottolineato in questi minuti da bufale.net.

Scampia

La risposta delle sardine alla Lega a Scampia

Nel giro di un’ora, però, è arrivata puntuale la risposta delle sardine, che in contemporanea hanno organizzato un evento di protesta presso la stazione della metro. Morale della favola? La Lega ha deciso di rinunciare al suo di evento, evidenziando con una nota ufficiale la volontà di non mettere in difficoltà le Forze dell’Ordine. In sostanza, si ipotizzano potenziali scontri, anche se le sardine stesse fanno sapere che in Emilia Romagna non ci siano mai stati problemi di questo tipo negli ultimi mesi.

Emblematico a tal proposito quanto affermato da Gianluca Cantalamessa, parlamentare della Lega, che ha espresso tutto il proprio risentimento per la decisione delle sardine di organizzare un evento a Scampia proprio in occasione di quello che era stato pensato dalla Lega:

“La cosa che fa più stranezza è che chi si spaccia per democratico non perde occasione per contromanifestare, a me non verrebbe mai di contromanifestare contro qualcuno che non la pensa allo stesso modo. E ancora più strano è che non vano mai in piazza a manifestare contro chi governa in regione, si manifesta contro di noi che siamo all’opposizione.

Una contromanifestazione fatta da chi? Da individui che dietro la maschera dell’attivismo sociale perseguono i loro interessi privatistici all’interno dei gangli dell’amministrazione comunale in cui sono beninseriti. Scampìa è di tutti, non solo di chi non ha mai fatto nulla per cambiarla realmente”.

Insomma, al momento la Lega ha deciso di limitarsi ad un appuntamento in programma a Scampia nella giornata di domenica, puntando più semplicemente su alcuni gazebo in risposta alle sardine per iniziare a stabilire un contatto diretto con il pubblico, in vista della tornata elettorale per la Regione.