Diretta sugli scontri in Val di Susa tra No-Tav e Polizia

di Michele Laganà 1

Foto: Ap/LaPresse

Quella che doveva rimanere come un semplice fiaccolata simbolica organizzata dal comitato No Tav della Val di Susa, si sta trasformando in uno scontro con le forze dell’ordine. Nella giornata di oggi, è previsto l’arrivo in Val Di Susa delle varie macchine per iniziare i lavori della linea Torino – Lione. Diverse barricate sono state messe in piedi dai manifestanti che stanno bloccando, ormai da diverse ore, l’autostrada Torino – Bardonecchia .

Nella prima mattinata di oggi, una lunga colonna di veicoli delle forze dell’ordine, ha scortato le ruspe incaricate di aprire il cantiere della Torino – Lione. Molti insulti sono partiti dai manifestanti nei confronti degli operai chiamati a svolgere, solamente, il loro lavoro. Alle ore 8:00 di questa mattinata, le forze dell’ordine hanno sfondato una delle barricate erette dai vari No Tav presenti, usando la forza e i lacrimogeni.

Pochi minuti fa, una ruspa è stata colpita da diverse pietre quando ha provato ad avvicinarsi ad uno degli accessi presidiati dai manifestanti.

Continua a seguire la diretta.

AGGIORNAMENTO 09:28: Il prefettto di Torino fa sapere, che le aeree ora occupate dei manifestanti sono a completa disposizione delle forze dell’ordine, pertanto devono essere sgomberate quanto prima. “Ritengo poco corretta la procedura usata perchè l’ordinanza è stata letta quando già le forze dell’ordine sono schierate e quindi non è stato possibile avvertire prima la popolazione che aree a loro disposizione ora non lo sono più” è stato il commento del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Davide Bono, presente sul luogo.

AGGIORNAMENTO 09:56 : Dopo due ore dallo sfondamento del primo blocco, le forze dell’ordine sono arrivare al piazzale della Maddalena di Chiomonte, centinaia di No-Tav si sono rifugiati nel bosco, ed ogni tanto lanciano alcuni petardi.

AGGIORNAMENTO 10:17 : Venticinque agenti delle forze dell’ordine sono rimasti feriti nelle operazioni per l’apertura del cantiere della Maddalana di Chiomonte (Torino) per la ferrovia Torino-Lione. Lo si apprende da fonti della Questura di Torino. Cinque agenti sono stati portati in ospedale in ambulanza; venti sono stati medicati sul posto

AGGIORNAMENTO 11:32: «Lo Stato non può assolutamente arrendersi di fronte a dei protestatari». Lo ha detto il ministro dei trasporti Altero Matteoli rispondendo alle domande dei giornalisti a margine dell’inaugurazione del primo tratto dell’autostrada da Rosignano a Civitavecchia, commentando quanto sta avvenendo a Chiomonte (Torino) tra forze dell’ ordine e comitati no-tav. «La Tav è considerata una priorità da parte dello Stato. I lavori inizieranno e andremo avanti», ha detto Matteoli. Il ministro ha anche aggiunto di essere costantemente informato da Roberto Maroni sulla situazione dell’ordine pubblico.

Commenti (1)

Lascia un commento