Berlusconi’s team

di IsayStaff Commenta



Consultiamoci. Riparliamone, quindi consultiamoci.


Sono ripartite, durante la mattinata, le consultazioni del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la formazione del nuovo governo al Quirinale.


Alleanza Nazionale un po’ di malumori ne ha. Ma Matteoli assicura che ogni problema verrà risolto in giornata. La prima delegatio a salir sul Col fu l’Udc. Poi Iddivvù, Lega Nord, Piddì, e Piddielle. Napolitano concluderà in gloria con i presidenti emeriti della Repubblica Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi. Nel pomeriggio, in tempo in tempo per il tè. In serata dovrebbe esserci il conferimento dell’incarico. Il parto plurigemellare, l’italico Godot.

L’in pectore per martedì dovrebbe concludre questa delicata fase. Tra tiri, aggiustamenti e varie. Altero Matteoli (An):

La partita non è chiusa. Ci sono ancora problemi da risolvere. Noi volevamo il ministero del Welfare e se non l’abbiamo serve una compensazione. Chiuderemo in giornata, ma ci sono ancora alcuni problemi, superabili ma ci sono


Ci sono anche, non mancano perchè l’Italia nulla si fa mancare, le dichiarazioni all’insegna dell’innovazione. Oltre a i valori non sono in vendita, abbiamo oggi:

Faremo un’opposizione nuova e seria, è finita l’era delle contrapposizioni ideologiche che hanno distrutto e messo in ginocchio il Paese. Faremo di tutto per tutelare gli interessi generali

Parola del capogruppo Udc alla Camera, tale Pier Ferdinando Casini.

Voteremo i provvedimenti della maggioranza che sono in linea con il nostro programma e contrasteremo le proposte che non condividiamo

Toh, questa si chiamerebbe coerenza.


Antonio Di Pietro sembrerebbe incattivito. Il primo banco di prova del nuovo governo sarà sui temi della giustizia e della sicurezza.

Con il nome del ministro della Giustizia capiremo quale sarà l’impegno su quel campo. Vogliamo sapere se si vuole zero tolleranza per i poveri cristi e piena tolleranza per i potenti di Stato e i colletti bianchi

Di Pietro ha annunciato iniziative legislative e referendarie per difendere

un’informazione plurale e trasparente

e per risolvere il conflitto di interessi. Forse non ha ancora ben chiaro chi è l’in pectore?


Ciliegina, Umberto Bossi:

Attendiamo che Berlusconi presenti la lista dei ministri, penso che il governo giurerà giovedì pomeriggio. Siamo soddisfatti, Calderoli sarà ministro alla semplificazione

Voilà.


Lascia un commento