Al Qaeda parlò. Mentre le vittime in Iraq salgono a 4mila soldati USA e quasi un milione di civili iracheni

di IsayStaff Commenta

Spread the love



Il risveglio di Al Qaeda continua. Dopo i due messaggi dei giorni scorsi di Osama Bin Laden diffusi da Al Jazeera, arrivano, riprendendone le istanze, le parole di Ayman Al- Zawahiri, numero due di Al Qaeda. Ha inviato un messaggio audio ai seguaci del terrorismo islamico. L’audio dura 4 minuti e 44 secondi, ed è stato messo online su un sito internet già usato in precedenza da Al Qaeda.


Oh musulmani, oggi è il vostro giorno. Colpite gli interessi degli ebrei e degli americani, e di tutti quelli che partecipano all’aggressione contro i musulmani

E continua:

Monitorate gli obiettivi raccogliete fondi, preparate il necessario, pianificate accuratamente e attaccate e, invocando Allah, cercate il martirio e il paradiso

Non viene dato un obiettivo identificato ed esplicito. Non viene rivelato.

Non è detto che si debba combattere contro Israele solo in Palestina

I leader arabi vengono accusati dal medico di Al Qaeda di collusione con gli Stati Uniti e Israele. Sarebbero parte di una

alleanza satanica


Ed è tempo pasquale, di dolorosi bilanci. In Iraq quattro marines americani sono stati uccisi da una bomba a Bagdad. Il comando militare americano fa un bilancio: con queste ultime quattro vittime il numero dei militari americani uccisi in Iraq dall’inizio della guerra ha raggiunto quota 4mila. Dal marzo 2003.


Giorgio Passeggiatore Cespuglio,pardon, il Presidente degli Stati Uniti d’America, aveva parlato, nei giorni scorsi di

Elevati costi in termini di vite umane

Elevati. Uno dei soliti eufemismi. Quale eufemismo utilizzare per il totale – ad oggi – dei morti tra i civili iracheni? Il numero, tondo e attendibile, non c’è. Le stime sì: 82mila vittime a più di un milione.

Lascia un commento