Ultimi sondaggi prima delle elezioni

di Roberto Rossi Commenta

 Come noto, dalla mezzanotte dell’8 febbraio non è più possibile diramare aggiornamenti sui sondaggi relativi alle elezioni politiche di fine febbraio. Cerchiamo allora di fare il punto sulla situazione monitorata dai principali operatori statistici alla data dell’8 febbraio, con dati che vedono ancora in vantaggio il centro sinistra, con un vantaggio che tuttavia è in calo rispetto a qualche giorno fa.

Secondo le medie effettuate da Nota Politica, infatti, il centro sinistra avrebbe oggi il 34,1 per cento delle preferenze, di cui il 29,3 per cento al Partito Democratico, il 4 per cento a Sinistra Ecologia e Libertà e lo 0,8 per cento ad altri partiti della coalizione del centro sinistra (vedi anche Sondaggi elezioni politiche febbraio).

Il vantaggio dello schieramento di Bersani rispetto ai concorrenti del centro destra si è così assottigliato a 3,5 punti percentuali, visto e considerato che notapolitica.it attribuisce allo schieramento di Berlusconi il 30,6 per cento, di cui il 19,8 per cento al Popolo delle Libertà, il 5,2 per cento alla Lega Nord, l’1,9 per cento alla Destra di Storace, il 2,1 per cento a Fratelli d’Italia, e all’1,6 per cento agli altri partiti dello stesso schieramento.

Terza forza del Paese è il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo, con una quota sulle preferenze pari al 15,3 per cento. Scende così alla quarta forza il Centro che fa capo a Mario Monti, che conquisterebbe il 13,4 per cento delle preferenze, con l’8,9 per cento attribuito alla Scelta Civica, il 3,4 per cento all’Unione di Centro di Casini e all’1,1 per cento di Futuro e Libertà di Fini (vedi anche Programmi elettorali 2013 – Tasse).

Ai confini dell’ingresso in Parlamento è la Rivoluzione Civile di Ingroia, in grado di aggiudicarsi il 4,7 per cento delle preferenze. Più lontano è invece Fare per fermare il declino, di Giannino, al 2,2 per cento, e soprattutto Amnistia Giustizia e Libertà, con un solo punto percentuale. Quota residuale del 2,1 per cento agli altri piccoli partiti.

Lascia un commento