Per le elezioni europee ultimi giorni di campagna elettorale con la sfida tra Renzi e Grillo

di IsayStaff Commenta

La corsa alle elezioni europee in Italia è stata finora dominata dallo scontro tra il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo. Il Movimento 5 Stelle fa un appello a un elettorato disincantato è la sfida preoccupa il governo Renzi che è nato solo nel mese di febbraio.

 

Questa preoccupazione è fondata: gli ultimi sondaggi hanno dimostrato che il Partito Democratico di Renzi è in vantaggio costante, ma è seguito dal Movimento 5 Stelle, che sgomenta l’Europa con il suo 25 per cento circa di voti, mentre Forza Italia è al terzo posto. La politica di Grillo non proprio favorevole all’Euro e all’Europa potrebbe portare al Parlamento europeo una voce contraria e non costruttiva sulla base di quella che è l’impostazione dell’Europa negli ultimi anni. Renzi è attualmente in tour per chiudere la campagna elettorale e va anche nelle città dove si vota per le amministrative, nel tentativo di raccogliere sostegno ed entusiasmo per le elezioni.

Alle elezioni europee ci sono altri nove soggetti tra cui scegliere, come la l’Italia dei Valori, L’Altra Europa e i Verdi. Saranno eletti 73 deputati su 751 che andranno a formare il Parlamento europeo.

Ieri Beppe Grillo ha affermato che in caso di vittoria il Movimento 5 Stelle chiederà un nuovo Presidente della Repubblica, il cui ultimo atto dovrebbe essere quello di sciogliere le Camere per andare alle elezioni. Renzi gli ha risposto che queste sono elezioni europee e non politiche e che il risultato non inciderà sul governo. Il Pd rimane il partito favorito e in testa ai sondaggi, ma cresce una certa preoccupazione per la politica populista di Grillo che è capace di riempire le piazze e aumentare i suoi voti.