Renzi critica i “comici ricchi”

di Alba D'Alberto Commenta

renzi-pd

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha parlato del lavoro del governo nella diretta in cui ha risposto su Twitter alle domande dei cittadini su vari argomenti. Renzi ha parlato del taglio dell’Irpef e questa è stata l’occasione per rispondere in modo deciso alle critiche del leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo. Renzi ha affermato: “I comici milionari dicono che 80 euro sono una presa in giro. se provassero a vivere con 1200 euro al mese non lo direbbero”.

Grillo aveva detto che l’aumento è minimo e una sorta di spot in periodo elettorale. La risposta di Renzi mostra che l’avvicinamento alle elezioni europee fa vedere le prime scintille tra quelli che al momento i sondaggi prevedono come i due partiti più forti. Da una parte il Pd, che cresce proprio per le scelte del governo Renzi, dall’altra il Movimento 5 Stelle, che aumenta i consensi con le posizioni di Grillo che attaccano tutti e continuano a proporre un cambiamento radicale.

E mentre Renzi continua a dire che il suo governo fa le cose e che le opposizioni di Brunetta e Grillo sono solo il partito dei chiacchieroni, il leader del M5S continua ad attaccare l’operato del governo. Grillo ha affermato: “Zero è il numero delle leggi del governo Renzi. Oltre le televendite, il nulla”. Lo ha detto su Twitter riprendendo il post sul suo blog scritto da Brescia, il capogruppo del M5S alla Camera.

Le posizioni e le schermaglie tra i due leader sembrano dividere sempre più gli elettori tra chi sta con l’uno e chi sta con l’altro. Il governo Renzi e le capacità di comunicazione del Presidente del Consiglio hanno fatto impennare i consensi per il Pd, ma il M5S sembra tenere con il carisma di Grillo e con la sua politica che non scende a patti con nessuno.