Riforma Fornero risultati deludenti

di Roberto Rossi Commenta

Secondo quanto affermato dalla Cgil, le aziende – in seguito alla riforma Fornero – avrebbero stabilizzato solamente il 5 per cento dei rapporti di lavoro flessibili. Quasi un rapporto su quattro sarebbe invece scivolato verso formule definite meno tutelanti. Insomma, secondo il sindacato, l’effetto della riforma Fornero sarebbe stato controproducente nei confronti dei lavoratori e, in fase di recessione, sarebbe stato auspicabile accompagnare la riforma da “incentivi e da politiche di sostegno allo sviluppo economico“.

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, che cita un sondaggio promosso dai giovani della Cgil, l’analisi dimostrerebbe come “l’obiettivo che il governo Monti si era dato (distinguere fra flessibilità buona e cattiva e favorire la stabilizzazione) non è stato raggiunto. Dalle oltre cinquecento risposte inviate da lavoratori con diverse tipologie contrattuali è emerso che la precarietà è rimasta, in molti casi è peggiorata. Solo il 5 per cento dei contratti precari è stato stabilizzato dopo la riforma Fornero, ma il 27 per cento non è stato proprio rinnovato, il 22 per cento è scivolato verso formule peggiorative e solo il 4 – pur restando precario – si è trasformato in un rapporto di lavoro con maggiori tutele. Il resto dei partecipanti al sondaggio non segnala novità (al 25 per cento non è ancora successo nulla, al 17 è stato rinnovato lo stesso contratto precario): si può dire, quindi, che secondo lo studio solo nel 9 per cento dei casi la riforma ha portato ad un miglioramento delle condizioni di lavoro” (vedi anche Sistema sanitario a rischio sostenibilità – Monti).

In maniera più puntuale, il sondaggio afferma come nei casi di contratto a tempo determinato il mancato rinnovo alla scadenza abbia toccato il 38 per cento, mentre per i lavoratori a progetto si sarebbe arrestato al 23 per cento (vedi anche Manovra Monti. Napolitano: “Più ammortizzatori sociali”).

Commentando i dati forniti dal quotidiano, la stessa Fornero aveva definito la riforma “non perfetta”. E voi che ne pensate? Che giudizio date alla riforma Fornero?

Lascia un commento