Prime uscite per il Papa

di IsayStaff Commenta

Jorge Bergoglio, da ieri – universalmente – papa Francesco I, ha mantenuto la promessa ed è andato a pregare la Madonna, per circa 30 minuti, nella Basilica fuori dal Vaticano. “Misericordia, misericordia, misericordia” – avrebbe detto il Pontefice ai confessori della Basilica di Santa Maggiore che stamattina ha avuto modo di salutare. “Voi siete i confessori” – avrebbe inoltre aggiunto il Papa – “quindi siate misericordiosi verso le anime. Ne hanno bisogno”. 

La prima giornata da Papa, dopo l’elezione in conclave di ieri, si è quindi aperta con un buon dinamismo già dalle prime ore del mattino. Pochi minuti dopo le 8, infatti, Papa Francesco I è arrivato a Santa Maria Maggiore (una delle principali basiliche della capitale, fuori dal Vaticano ).

Entrato nella basilica da un ingresso laterale, atteso da un ristretto gruppo di persone, il Papa avrebbe pregato la Madonna per mezz’ora, dirigendosi nella Cappella Paolina della Basilica, dove c’è l’immagine della Salus Popoli Romani (che dà il nome alla basilica) per poi lasciare Santa Maria Maggiore. Nel suo primo viaggio mattutino tra le vie della Capitale, il Pontefice era accompagnato dal prefetto della Casa pontificia George Gaenswein, già segretario particolare di Benedetto XVI , e dal viceprefetto padre Leonardo Sapienza.

Tra i dettagli maggiormente curiosi di questa prima visita papale, si è notato come la vettura a bordo della quale stava viaggiando questa mattina il pontefice Francesco I, dal Vaticano verso la Basilica di Santa Maria Maggiore e ritorno, non è stata l’usuale ammiraglia del parco auto dello Stato del Vaticano, essendo di fatti targata SCV 3578 e non SCV 1.

Una scelta piuttosto curiosa, che punta a dare un segno di discontinuità nell’immagine papale, in un’ottica pienamente progressista, confermata d’altronde dalla volontà di non utilizzare la croce d’oro (ha preferito una di ferro) e dalla volontà, ieri sera, di uscire subito nella città di Roma.

Lascia un commento