L’Onda è live! In piazza contro la Gelmini

di Angela Gennaro 3



UPDATE h. 16.30. Dietro di loro, una bara. E’ terminato il sit-in degli studenti delle Accademie di Belle Arti di Roma davanti al Senato. Come simbolo, hanno lasciato una bara in mezzo alla piazza.


Nel frattempo, di fronte al Ministero dell’Istruzione a Trastevere sono arrivati i ragazzi di Air, area identitaria romana, sigla vicina alla destra. Sono stati anche accesi alcuni fumogeni, al grido di Daje Gelmini. Accesi alcuni fumogeni.


La manifestazione ha sfilato nel pomeriggio davanti al Colosseo, senza incidenti. Quattro scuole medie superiori, occupate nelle settimane scorse, sono state messe sotto inchiesta dalla Procura di Roma, per invasione di edifici, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento, con sedici studenti iscritti nel registro degli indagati. Si tratta del liceo classico Giulio Cesare, dell’istituto alberghiero Pellegrino Artusi, e dei licei scientifici Azzarita e John Fitzgerald Kennedy.


UPDATE h. 15.00. In piazza Montecitorio continuano ad arrivare altri giovani. E’ una vera e propria ondata: la piazza è stracolma.


L’entrata del Parlamento è difesa da una barriera umana formata dalle forze dell’ordine, a due metri di distanza dalla prima fila degli studenti. Non sembrano esserci tensioni. Gli studenti cantano, ballano e non hanno alcuna intenzione, al momento, di ritirarsi dalla piazza.

Chi non c’è, sbaglia

dice al mondo il segretario generale della Cgil Guglielmo Epifani. Perchè non ci sono, oggi, tutti i sindacati: manca la Cisl alla manifestazione.


Siamo 200 mila, parola degli organizzatori. Nel frattempo, sembra di sentire la voce e l’accento di Maria Stella Gelmini: Capisco ma non cedo. L’intervista su Repubblica.


L’Onda ha inondato l’Urbe. Roma è invasa da manifestanti: non solo studenti, ma anche professori e docenti. Due cortei e un sit-in davanti al Ministero.


Il primo corteo si è mosso dopo le 9 da piazza della Repubblica. Il secondo, dove confluiranno soprattutto i collettivi studenteschi – l’onda in senso stretto – da piazza Bocca della verità. Entrambi confluiranno a piazza Navona e nel pomeriggio appuntamento davanti al Ministero dell’Istruzione in viale Trastevere promosso dagli studenti medi per un sit-in.


Seguite l’Onda Live su PoliticaLive, grazie al nostro inviato Francesco Giurato! Mentre gli elicotteri passano sulle nostre teste…


Commenti (3)

  1. 12.12.08 Rifacendo il percorso compiuto da alcuni visitatori del mio sito http://www.giovannitalleri.it, mi sono trovato a questa pagina, così approfitto, a distanza di quasi un mese, per esprimere il mio rammarico difronte allo svolgersi complessivo della nostra vita politica. Mi sembra che non si voglia proprio capire che per poter bene amministrare un paese ci vuole un chiaro, forte, preciso bipartitismo, certamente composto da tante voci ma che si esprimono concordando in due voci sole. Governo e opposizione. E un terzo organismo esclusivamente per controllare che l’azione delle due teste non escano dalle regole costituzionali. Solo così, pragmaticamente, l’Italia potrà fare grandi cose perché è una grande famiglia di lavoratori e risparmiatori, e non merita proprio d’essere costretta a vivere di chiacchiere e sofismi, rotolando così inevitabilmente verso quella situazione disperata di una società composta da pochi ricchissimi e una massa di poveri. giovannitalleri

Lascia un commento