Mario Draghi è il nuovo direttore della BCE

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Dopo tanto vociferare, ieri è arrivata la conferma che il nuovo presidente della Bce è proprio Mario Draghi. L’attuale presidente della Banca d’Italia, si insedierà definitivamente a partire dal prossimo 1 Novembre. La conferma, è arrivata dopo la riunione planetaria dell’UE, la quale ha dato parere favorevole nei confronti di Mario Draghi per sostituire Jean-Claude Trichet.

Con il voto di questa mattina è arrivato un appoggio e un riconoscimento importante in favore della nomina di Mario Draghi a presidente della Banca centrale europea – hanno commentato in una nota congiunta i due vice presidenti italiani dell’Europarlamento Roberta Angelilli e Gianni Pittella – L’altissimo profilo professionale, le competenze e l’esperienza negli affari economici e monetari europei fanno del governatore Draghi una scelta prestigiosa per la guida della Bce in questo momento così delicato di crisi economica. Per l’Italia la nomina di Draghi è motivo di grande orgoglio”.

La Francia, si è dimostrata partecipativa ed ha da subito mostrato il suo parere favorevole nei confronti di Mario Draghi, dichiarando il suo sostegno pubblico incondizionato. Il nodo da sciogliere ancora, è quello che riguarda Lorenzo Bini Smaghi, membro della board della Bce, le cui dimissioni erano state richieste da Francia e Germania nei giorni scorsi. Berlusconi a Smaghi, avrebbe offerto il posto di presidenza all’Antitrust, cosa che lo stesso Smaghi ha rifiutato.

Nessuna pressione nei confronti di Bini Smaghi. Jean Claude Trichet, ha spiegato “I membri del consiglio direttivo della Bce – ha detto l’attuale presidente della Bce – hanno un contratto di 8 anni e prendono le loro decisioni in piena e totale indipendenza”.

Lascia un commento