Generazione Italia osa: “Berlusconi? Comunista!”

di IsayStaff 1

Generazione Italia – dice di sè: aggregatore intergenerazionale rivolto a tutti coloro che hanno voglia di impegnarsi per l’Italia – è di chiaro riferimento finiano: annoverato tra gli organi di informazione vicini a Gianfranco Fini e ai deputati di Futuro e Libertà (componenti del Comitato Nazionale), propone oggi la clamorosa notizia che pare confermare la netta incompatibilità tra Fli e il Popolo delle Libertà. In barba a ogni tentativo di mediazione, accordo, armistizio, il sito mostra in prima pagina una notizia che – semmai avesse alcun effetto – sembra messa lì proprio per rimarcare quanto sia lontana la possibilità che si possa recuperare fiducia reciproca tra due anime – a questo punto – distinte.

Gli squadristi della libertà sono pronti a organizzarsi per contestare Fini a Mirabello“: mica roba da niente. Con tanto di sviluppo della tesi: “Se mai servisse una conferma della deriva sinistrorsa/comunistoide del Pdl ecco a voi l’ennesima conferma. Stamane riceviamo una telefonata: un nostro amico napoletano ci informa che è stato contattato da un consigliere provinciale del Pdl che gli ha fatto una richiesta particolare: ‘Stiamo organizzando con la Brambilla una contestazione a Fini quando parlerà a Mirabello. Riesci a riempirmi un pullman? E’ tutto a spese del partito’. Gli daranno anche il panino, in puro stile Cgil. E magari anche un libretto rosso con tutte le istruzioni per contestare il nemico del popolo“.

Dai nemici mi guardo io, dagli amici mi guardi Dio: tornano sempre d’attualità i modi di dire, anche perchè – come provi a metterli in discussione – la realtà li avvalla con puntualità certosina. Altro dato interessante: è forse una delle prime volte che qualcuno riesce a dare (indirettamente, vero, ma la proprietà transitiva vale eccome) del comunista a Silvio Berlusconi. A questo punto, non gli manca più alcuna etichetta. Continua Generazione Italia: “Siamo davvero arrivati a un punto bassissimo: il ministro del Turismo, invece di organizzare pullman di turisti stranieri alla volta della provincia di Ferrara, nella magnifica Terra degli Estensi, perde tempo a organizzare pullman di squadristi della Libertà per contestare la terza carica dello Stato. D’altronde, cosa potevamo attenderci da un Ministro del Turismo che trascorre le proprie vacanze in Francia? Siamo alle comiche finali e questa volta per davvero“.

Vedere che succede… Capire se (o quando) sarà ufficializzata la crisi. Ma lo smacco di sentire che qualcuno dà del comunsta a Berlusconi è istante da incorniciare, riprendere, imprimere in bacheca. Chissà chi si è offeso di più. Se Berlusconi (nessuno aveva mai osato tanto) o se i comunisti (idem come prima)…

Commenti (1)

Lascia un commento