Franceschini, nuovo segretario PD. Il giuramento sulla Costituzione

di Angela Gennaro 2

Dario Franceschini è stato eletto segretario del Partito Democratico. Il che significa che il gruppo dirigente del partito, ad oggi, non è stato TOTALMENTE bocciato dalla sua base. Le primarie avrebbero voluto dire ciò, e le primarie non sono arrivate. Il che lascia molti interrogativi aperti.

Debole, reggente, dilettante, signor Nessuno, scelto dalla nomenklatura. A Dario Franceschini ne hanno dette di tutti i colori. Ma lui sembra avere le idee chiare: ricorda Walter Veltroni, la sua azione, i suoi errori (che sono anche i miei), promette e fa. L’ha detto ieri alla Fiera di Roma, nel discorso con cui ha lanciato la sua candidatura alla leadership del partito. E oggi lo farà: andrò a Ferrara, la mia città, a giurare sulla Costituzione.

L’appuntamento, confermato dall’ufficio stampa del Pd, è alle 16, tra un’ora. Davanti al Castello Estense, luogo simbolo della città.

…nella pianura Padana che è terra di valori e di antifascismo: e per questo andrò al castello Estense dove nel 1943 furono trucidati 13 cittadini innocenti come monito contro i partigiani. E lì davanti chiederò a mio padre, che oggi ha 87 anni ma allora era un giovane partigiano di portare la copia della Costituzione, e giurerò sopra la mia fedeltà

Naturalmente le parole di Franceschini non sono state accolte esattamente con gioia dal PDL – laddove all’assemblea sono state assai applaudite. Franceschini parte malissimo, hanno avuto modo di dire dalla maggioranza.

Chi è? Indovinello: di chi sta parlando qui il nuovo segretario del Partito Democratico?

disprezza i principi della nostra democrazia e offende la Costituzione. E noi riformisti dobbiamo anche saper alzare la voce. non vuole governare il Paese ha in mente di diventare il padrone d’Italia e vuole una forma di autoritarismo. Attacca la Costituzione, cinicamente, davanti al letto di una ragazza morente. Autorizza le ronde facendoci vergognare nel mondo

Indovinello che ricorda quello che ho trovato su Facebook e che non riporto per intero, ma solo nel suo incipit:

Diversamente alto, capello bionico, simpatico come un calcio sulle palle, vero come una borsa di Gucci comprata al porto di Napoli, innocente come Tanzi e Cragnotti messi insieme

Anti-berlusconismo a parte, siamo tutti curiosi di vedere cosa materialmente farà il Nostro.

Commenti (2)

Lascia un commento