Contro la tv cinese: la lettera dei 22

di Angela Gennaro Commenta

Sono dissidenti e sono giornalisti, avvocati,scrittori. Qui la notizia. Gli autori annunciano una politica dei quattro no, parodiando la politica delle Quattro modernizzazioni che Deng Xiaoping lanciò nel dicembre 1978, l’avvio delle riforme e dell’apertura. La Cctv?
L’emittente eserciterebbe una vera e propria propaganda (uno per tutti, il caso del latte adulterato alla melamina), di riportare solo buone notizie (Bondi sarebbe così soddisfatto…) dalla Cina e esattamente il contrario quando si tratta di fatti internazionali. Il boicottaggio si intende esteso anche al sito web. E citano Aleksandr Solgenitsyn, dissidente dell’epoca sovietica.
Abbiamo l’obbligo di scegliere di non mentire. Dobbiamo scansarlo come la peste… Se lo facciamo, alla fine la verità metterà radici nella nostra società. Quando sentite qualcuno mentire e pronunciare parole d’assurda propaganda, alzatevi e andatevene…
Avanziamo la proposta anche in Italia?

Lascia un commento