Buste con proiettili per Alemanno e Severino

di Michele Laganà Commenta

Il clima che si sta vivendo in queste ore non è sicuramente quello più tranquillo. Dopo la bomba inviata alla sede centrale dell’Equitalia a Roma, oggi sono state intercettate dalla polizia due buste indirizzate una a Gianni Alemanno, sindaco di Roma, e l’altra a Paola Severino guardasigilli del governo Monti. Le buste all’interno contenevano rispettivamente due proiettili calibro 40. Quella per Alemanno, all’interno aveva oltre ai proiettili anche una lettera di minacce.

Le due buste sono state intercettate dalla polizia durante i controlli anti-terrorismo presso l’ufficio postale di San Silvestro al centro di Roma, tali controlli sono stati intensificati successivamente al pacco bomba inviato ad Equitalia dove è rimasto ferito il direttore. Nella busta indirizzato ad Alemanno era presente una lettera firmata dal Nucleo Mario Galesi per il Pac e fa riferimento alla gambizzazione di Andrea Antonini esponente di Casapound un centro sociale di desta “Due gli Antonini da poter gambizzare purtroppo Vittorio aveva altro da fare. Con te useremo questi per equità”.

Solidarietà è giunta unanime da PD, UDC e Fli. Il responsabile della sicurezza del Partito Democratico, Emanuele Fiano ha dichiarato “grande preoccupazione per la notizia riferita in questi minuti dalle agenzia di stampa sul ritrovamento di una busta contenete proiettili e recapitata a Gianni Alemanno. Al sindaco di Roma va la solidarietà mia personale e quella di tutto il Partito Democratico. Agli inquirenti e alle forze dell`ordine indirizziamo la richiesta di chiarire il più in fretta possibile la natura di questo ennesimo atto intimidatorio”.

Alemanno ha ringraziato tutti per il sostegno: “Ringrazio tutte le autorità e i cittadini per la solidarietà: non ci faremo intimidire da queste minacce e continueremo la nostra opera per Roma capitale – ed aggiunge – Episodi così fanno riflettere: la polemica politica va tenuta dentro i giusti toni senza demonizzare l’avversario. Sono sicuro che gli inquirenti faranno luce su queste 2 lettere ricevute da me e dal ministro Severino a cui esprimo solidarietà”.

 

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento