Se i politici danno la caccia al comico

di IsayStaff 8



Ho ricevuto questo comunicato stampa. Che mi ha fatto riflettere. ANCHE LA D.C. ADERISCE ALLA PROPOSTA DI BEPPE GRILLO: BENZINA A META’ PREZZO! .


Anche la Democrazia Cristiana aderisce ad una delle ultime iniziative di Grillo Super Star. Quella contro il caro benzina. Ripeto, mi ha fatto riflettere.


Sarò ingenua, ma il flusso non funziona, in genere, al contrario? Vero, la politica dovrebbe essere voce e specchio della società civile. Ma in questo caso Grillo rappresenta una società civile assai più – e meeglio – strutturata – della politica stessa.

Leggiamo la Diccì che dice:

Dal Blog di Beppe Grillo infatti, parte un’altra iniziativa tendente ad avere la benzina a metà prezzo, ottenendo questo l risultato mediante un’azione comune che eserciti il potere del consumatore nei confronti delle grandi compagnie petrolifere. Si tratta in ultima analisi di colpire le compagnie petrolifere “nel portafoglio” obbligandole ad una maggior attenzione nei confronti dei consumatori, finora ultra-tartassati. Posta l’idea che non comprare la benzina in un determinato giorno ha fatto ridere le compagnie (sanno benissimo che, per noi, si tratta solo di un pieno differito, perchè alla fine ne abbiamo bisogno), c’è invece un sistema che li farà ridere pochissimo, purchè si agisca in tanti. I consumatore possono incidere moltissimo sulle politiche delle aziennde: bisogna usare il potere che abbiamo. La proposta è che da qui alla fine dell’anno non si compri più benzina dalle due più grosse compagnie (Shell ed Esso, che peraltro ormai formano un’unica compagnia). Se non venderanno più benzina ( o ne venderanno molto meno), saranno obbligate a calare i prezzi. Se queste due compagnie caleranno i prezzi, le altre dovranno per forza adeguarsi.
Per farcela però dobbiamo essere milioni di non-clienti di Esso e Shell (possibilmente in tutto il mondo).
Anche se non si ha la macchian o non la si utilizza, per favore è necessario far circolare il messaggio agli amici per ottenere il risultato della benzina a metà prezzo.
Il Segretario nazionale della Democrazia Cristiana Angelo Sandri ha autorizzato l’invio di questa comunicazione agli oltre 50.000 iscritti al partito ed anche agli amici e simpatizzanti D.C. collegati tramite internet.


Tutto molto bello. Tutto condivisibile, soprattutto di questi tempi di portafoglio drammatico. Prezzi alle stelle, inflazione al 3,6%. E’ ai massimi dall’agosto 1996. Tutto bello.


Ma c’era bisogno che Grillo preparasse la pappa pronta, meglio di un qualsiasi politico odierno, con più potere sulle masse, dall’alto del suo fnomeno? A dimostrare, ogni giorno di più, la totale assenza di contenuti, di sensibilità, di reattività, anche di semplice ascolto, dell’attuale – la stessa da 50 anni – classe politica italiana?


Sì. Evidentemente.


Commenti (8)

  1. mi dispiace illudervi, ma beppe grillo ha da sempre rinnegato la paternità di questa iniziativa. per quanto lodevole (e del tutto ancora verificabile) è una mail che gira per le caselle da anni in stile catena di sant’Antonio, senza aver trovato riscontri. ribadisco, Grillo ha più volte detto che l’idea non era sua, tant’è che non appare mai sul suo blog, nè come post, nè come iniziativa sulla colonna di destra dove il comico tiene in home page la lista degli obiettivi da raggiungere

  2. Ancora meglio direi… Avevo in effetti cercato sul blog, e sul blog non c’è. Rafforza la teoria dell’essere a corto di contenuti e di dover sfruttare, in modo più o meno fondato, il testimonial…

  3. E’ una bufala.
    Non è di Grillo questa iniziativa.
    In più è inutile perchè le compagnie non escluse non farebbero che alzare i prezzi all’istante vedendo che c’è più domanda.L’unico rimedio possibile è vietare l’ingresso in centro alle macchine con meno di 4 persone,la gente si metterebbe daccordo e farebbe a turno riducendo le spese del 75%.

  4. bella proposta, anche se difficilmente attuabile. non so tu, fra, di dove sei, ma io abito a bari, e ti posso assicurare che qui le persone prendono l’auto anche per andare al bagno. qualche anno fa, quando il bari era in serie A, si provò a proporre il parcheggio gratuito alle auto che arrivavano allo stadio con almeno 4 persone a bordo. risultato? o facevano salire sull’auto sconosciuti che andavano allo stadio a piedi, oppure lasciavano la macchina fuori dal parcheggio, dove non ci sono posteggiatori!
    il problema è che in italia manca la cultura dei mezzi pubblici e della cooperazione

  5. Ciao marco,io sono di Genova e non cambia molto.
    I mezzi pubblici sono abbastanza efficenti (anchè se l ametro ha solo 5 fermate!)ma sono affollati di praticamente solo di coloro che non possono permettersi di usare l’auto (anziani e stranieri),per il resto tutti cercano di usarer l’auto o la moto.
    Come dici tu la proposta (che ripeto non essere di Grillo) è inattuabile.

  6. Esiste roba tipo il car sharing, il car pooling, ma ha ragione Marco… non esiste mentalità. E certo non aiutano gli strumenti a disposizione, nel classico gatto che si morde la cosa… Ma Grillo sa della bufala?

  7. Si, Grillo sa della bufala, ha sempre sostenuto di non essere lui l’ideatore di questa proposta… d’altra parte, con il potere mediatico che ha Grillo molti cercano di usare il suo nome per far passare le loro idee, che magari saranno pure buone, ma non sono di Grillo, questo è certo!
    Comunque io non sono una accesa sostenitrice di Grillo, ma visto che la politica italiana mi fa ridere in Grillo ho spesso trovato la serietà che mi mancava guardando le discussioni in Parlamento.Che paradosso eh? Ciao ragazzi!

  8. uffffffff

    non lo sopporto più a peppe grillo
    si fa i soldi con internet.. e 10 anni fa diceva che era il male del mondo….

Lascia un commento