Primarie USA: Umaga for president

di Paolo Riva Commenta

Quando si dice che politicalive è sempre sul pezzo. Settimana scorsa vi avevo anticipato come la dirigenza della WWE avesse contattato gli entourage di Hillary Clinton e di Barack Obama per un eventuale scontro, ovviamente verbale, sul ring di MONDAY NIGHT RAW, lo show di punta della federazione di Stamford.

Vi avevo anticipato come i due candidati avevano snobbato la proposta, impegnati anche nella campagna elettorale in Pennsylvania, così la WWE ha deciso di portare sul ring una sfida ONE FALL (ovvero il primo che viene schienato perde dopo un conteggio di 3) tra Hillary Clinton e Barack Obama, ovviamente interpretati da due atleti della federazione.

Questo genere di incontri risultano spesso molto divertenti, proprio per il fatto che lasciano molto poco alla tecnica, ma risultano dei siparietti che contengono delle vere e proprie chicche.

Il filmato, che potete comunque vedere (in lingua originale) in quanto allegato in testa a questo articolo, vede entrare in primis Hillary, accompagnata dal fido Bill. Il marito, che da subito cerca di rubare la scena alla moglie candidata (favolose le parole di Hillary che apostrofa il marito dicendogli “My time, not your time” ovvero è il mio momento questo non il tuo), viene scostato e messo da parte dalla “The Real American” Hillary Clinton (che si accompagna alla musica dell’indimenticato Hulk Hogan).

Successivamente è il momento della salita sul ring di Barack Obama, di cui vanno segnalate le favolose orecchie fittizie. Date le sue grandi doti mediatiche, e grazie alla sua capacità di coinvolgere il pubblico il finto Obama imitava le prestazioni sul ring di The Rock. Il “People’s Champion” è conosciutissimo anche da chi non è avvezzo al mondo del wrestling, in quanto è anche un famossissimo attore hollywodiano.

Favorito anche sfruttando l’assonanza The Rock – Barack, i due candidati si possono mettere agli angoli, e quindi, dopo che l’arbitro ha controllato i due sfidanti, si può dare via all’incontro.

L’inizio è tutto a favore della Clinton, che pero poi si lascia sopraffare da Obama. Grazie all’intervento di Bill però, i due si ritrovano a terra, sul ring, senza più energie.

Come continuare? Eccolo arrivare, dal backstage, “The Samoan Bulldozer” Umaga, che prima infligge una Samoan Spike nei confronti di Obama e successivamente, dopo aver fatto fuggire a gambe levate Bill, carica Hillary sulle spalle per una devastante Samoan Drop.

Alla fine l’incontro non ha avuto nessun vincitore, ma sicuramente ha portato ad una conclusione: “Umaga for president!”

Lascia un commento