IOR: chi è il nuovo presidente von Freyberg

di Roberto Rossi Commenta

Con un po’ di sorpresa, l’Istituto per le Opere Religiose (IOR), ha potuto finalmente annoverare un suo nuovo timoniere. Dopo il periodo di vacanza dall’incarico, infatti, è stato eletto quale nuovo presidente dell’Istituto Ernst von Freyberg, avvocato con una solida e consolidata formazione finanziaria, classe 1958, noto – tra l’altro – per la sua appartenenza all’ordine dei Cavalieri di Malta. Ma chi è Ernst von Freyberg, e come è arrivato a dirigere lo IOR?

L’avvocato nuovo numero 1 dell’Istituto è personaggio ampiamente noto in Germania, anche per esser stato il co – fondatore e managing director della Dc Advisory Partners. In precedenza, l’avvocato aveva ottenuto una lunga esperienza presso la Three Cities Research (Bemberg Group) fra Londra e New York. Successivamente, Von Freyberg era entrato a far parte del vertice della Deutsche-Melteser Gmbh, una sorta di “divisione” nazionale (tedesca) del Sovrano Militare Ordine di Malta. Cattolico fortemente praticante, vanta anche una attività molto frequente tra le organizzazioni dei pellegrinaggi dei malati a Lourdes.

Il Sole 24 Ore, a proposito del profilo dell’avvocato, segnalava una curiosa coincidenza: “l’ultima udienza concessa da Papa Benedetto XVI prima della clamorosa rinuncia è stata proprio ai potenti «cavalieri» maltesi: sabato 9 febbraio in San Pietro, nel nono centenario del privilegio accordato da Papa Pasquale II all’ordine ospedaliero a Gerusalemme” – quasi ad anticipare la tendenza che si sarebbe poi manifestata successivamente.

Nel consiglio di amministrazione dell’Istituto, ricordiamo, Von Freyberg ha sostituito il vicepresidente vicario Hermann Schmitz, un banchiere tedesco ex Deutsche Bank. È sempre il quotidiano economico finanziario italiano a ricordare che nel board dell’Istituto von Freyberg troverà Carl Anderson, uomo d’affari americano, esponente di spicco dei c.d. “Cavalieri di Colombo”, organizzazione che non avrebbe ottimi rapporti con i “Cavalieri di Malta”.

Tra le altre cariche di spicco, lo svizzero René Bruelhart è stato riassegnato alle dipendenze del segretario di Stato Tarcisio Bertone come consulente finanziario (vedi anche Dijsselbloem è il nuovo presidente Eurogruppo).

Lascia un commento