Foto nuovi rifiuti a Napoli

di IsayStaff 4

Foto: Ap/LaPresse

Torna l’incubo rifiuti a Napoli. Incubo che si concentra per lo più nelle zone periferiche di Caivano, Acerra e Chiaiano, la cui saturazione della discarica è, secondo l’assessore all’Igiene urbana della città Paolo Giacomelli, all’origine del nuovo accumulo di rifiuti. Il sito dovrebbe chiudere tra due mesi, anche se come spiega Giacomelli anche l’impianto di Caivano mostra “della difficoltà di evacuazione della frazione umida e secca”.

Secondo l’assessore sugli accumuli di spazzatura, che sono misurabili in 900 tonnellate, vanno a incidere le chiusure domenicali di alcuni impianti di trattamento.

Sono dispiaciuto – continua Giacomelli – per le aree periferiche della zona orientale della città che stanno subendo le conseguenze negative di questa situazione. Nello stesso tempo siamo fiduciosi per le decisioni che adotterà la Provincia”.

Commenti (4)

  1. E mi sembra giusto la monnezza la fanno i napoletani? allora che se la mangino, che centriamo noi?

  2. @ piero:
    Sei proprio ignorante!!!!(da un toscano)

  3. @ piero:
    Tutta l’ Italia dovrebbe mangiarsi l’immondizia “Napoletana”Dalla mia Milano quante scorie sono partite per le terre “Campane”la cultura di questo Piero,Offende tutta la Nazione…

Lascia un commento