Esplosioni a Kabul, Nato sotto attacco

di Michele Laganà Commenta

Nuove e forti esplosioni sono state udite a Kabul nella zona intorno le ambasciate, la quale è stata subito chiusa. Lo riferiscono alcuni testimoni presenti sul posto. Dopo queste forti esplosioni sono stati uditi alcuni colpi di arma da fuoco, la polizia ed altri funzionari hanno subito chiuso al traffico la zona dove si trova l’ambasciata americana e le altre aeree dove sono presenti dei luoghi di simbolo politici.

Ci sono state un’esplosione ed una sparatoria e ci sono uomini armati a a Abdul Haq Square” ha così riferito all’Ansa Mohammad Zahir, che poi aggiunge “Potrebbe trattarsi di attacchi kamikaze ma non è ancora chiaro al momento”. Secondo alcuni talebani, diversi uomini armati di RPG, Ak47 e cinture esplosive, si sono diretti verso ministeri e servizi segreti. Il portavoce dei talebani ha poi confermato che “Gli obiettivi primari sono l’edificio dei servizi segreti ed un ministero” lì a Kabul. Un attacco in pieno stile talebano, organizzato sotto ogni punto di vista. C’è chi parla di un possibile attacco alla NATO.

Alcune fonti occidentali, parlano di un possibile attacco alla Nato. L’obbiettivo, sarebbe il quartiere generale della Nato a Kabul, un altro obbiettivo di questa missione dei talebani, sarebbe anche il quartier generale dell’Alleanza Atlantica in Afghanistan. Tale messaggio è stato poi confermato da Zabiullah Mujahid, portavoce dei talebani, tramite un SMS inviato all’agenzia France Presse pochi minuti dopo le due esplosioni.

La Farnesina si è subito mobilitata per tenere i contatti con l’ambasciata Italiana in Afghanistan per accettarsi della situazione. La rappresentanza italiana si trova nell’area chiusa dalla polizia e presa di mira dai Talebani.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento