Arrendiamoci. E’ San Valentino

di Angela Gennaro Commenta



Tripudio, gioia, gaudio, cuoricini e letterine e pensierini e chi più ne ha più ne metta. Bisognerebbe non parlarne, per liberarsene nel lungo periodo. E invece si cade sotto i colpi di scure (rosa, rigorosamente) della festa degli innamorati e della sua capacità di attrazione. Si cade, e se ne parla. E’ arrivato anche quest’anno, dunque.


Mi hanno mandato una mail meravigliosa. La foto è quella del presente post. E il testo: Anche quest’anno si ripresenta puntuale il problema SAN VALENTINO!! L’ho risolto per voi!Un sincero grazie a Guido per la risata così sponsorizzata.


Per San Valentino, comunque, se le sono inventate tutte, e al tutto non vi è limite. E’ la pacchia del marketing e dell’advertising.

Nel tripudio di cuori soli e amori, ci sono anche iniziative non del tutto appiccicose. Un esempio? Le coppie che viaggeranno romanticamente (o meno, l’importante è, appunto, lo status di coppia) andando chissà dove con SkyEurope Airlines proprio oggi, San Valentino, parteciperanno ad un originale contest. Attendiamo fiduciosi i risultati.


Il nuovo record mondiale (ma va? ne esiste uno?) di baci scambiati ad un’altezza di 1-2.000 metri in volo nello spazio aereo europeo è quello che la mossa pubblicitaria della compagnia aerea sponsorizza. Kiss Europe: ogni passeggero che bacerà il/la proprio/a partner a bordo di un qualsiasi volo SkyEurope in questa lieta giornata, riceverà un certificato di partecipazione al record mondiale. Ma, faccenda ancora più importante per la quale molti litigi verranno plausibilmente sedati per un fine più nobile: il duo riceverà altresì un biglietto aereo gratuito, da utilizzare entro due mesi.


Nessuno ha mai cercato di stabilire un record del mondo del bacio nello spazio aereo europeo. Saremo i primi. (Ah ecco. No, non esiste). Parla e ha gli occhi a cuoricino Steven Greenway, Chief Commercial Officer di SkyEurope. Nessuno ha mai offerto un biglietto aereo gratuito ai passeggeri durante il volo, solo per un bacio!.


Le cifre che si aggirano intporno alla festa di San Valentino sono da capogiro: 3,6 milioni gli italiani festeggeranno con una cena fuori. (Ci vado anche io, lo ammetto…) La spesa dell’operazione? 111 milioni di euro, spesa media 30 euro a persona. Se poi volete anche il contorno musicale o di spettacolini, pagherete qualcosa in più. Fiori e fiorai sono contenti, perchè San Valentino corrisponde al 50% dell’incasso del mese di febbraio. Gli orafi gioiscono a loro volta: il 14 febbraio giunge nelle casse il 6% del fatturato annuo. Per regalini che vanno dai 100 euro ai 400 euro.


eBay non smentisce, poi, la sua fama. Vendo le corna che mi ha fatto la mia ex. Vendo la mia più grossa delusione d’amore, grazie a chiunque mi alleggerirà di questo dolore. Love, love, love.


Lascia un commento