Maltempo, ministro Cancellieri: “La colpa è dei sindaci”

di Michele Laganà Commenta

Anna Maria Cancellieri

La responsabilità dei disagi che si sono vissuti a Roma ed in altre città, disagi, causati dal maltempo e dalla cattiva gestione della situazione d’emergenza è dei primi cittadini. Questo in sintesi quanto detto da Anna Maria Cancellieri, Ministro dell’Interno dell’attuale Governo Tecnico di Mario Monti. “I sindaci sono i primi responsabili. Basta con le polemiche, e pensiamo a rimboccarci le maniche”, così il ministro dichiara nell’intervista di oggi sul Corriere della sera.

Il ministro Cancellieri, poi risponde al Sindaco di Roma Gianni Alemanno, e sulle dichiarazioni che quest’ultimo ha fatto nella giornata di ieri, riguardo l’operato della protezione civile nel territorio capitolino “La Commissione potrebbe essere utile per fare chiarezza su quanto accaduto – spiega il Ministro – soprattutto per togliere al cittadino il senso insicurezza. Roma non ha piani per l’emergenza neve come invece ci sono per città del Centronord. Però il sindaco è sempre il primo responsabile degli interventi di Protezione Civile”.

Anna Maria Cancellieri ha poi dichiarato che riguardo le informazioni che la Protezione Civile ha dato al sindaco “Non spetta a me giudicare se non sono riusciti a far funzionare il coordinamento. Io, per quanto riguarda la mia competenza che è nazionale, posso dire che gli allerta della Protezione Civile sono stati numerosi e anche la prefettura ha tempestivamente informato il Ministero dell’Interno”.

Nella mattinata di oggi, il Sindaco ha risposto al Ministro tramite un interveto telefonico nel programma Mattino Cinque, “Il ministro Cancellieri ha fatto appelli alla popolazione solo sabato, due giorni in ritardo, quindi anche lei è stata male informata. La Protezione civile – ha ribadito – dovrebbe tornare sotto il Ministero dell’Interno deve poter avere poteri di intervento diretto”.

 

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento