Report, manicomi e porte girevoli

di Angela Gennaro Commenta

Appuntamento oggi a Report, il programma condotto da Milena Gabanelli su RaiTre la domenica sera. La puntata di oggi si intitola PORTE GIREVOLI.

Ecco la sinossi della puntata che porta oggi la firma di Sabrina Giannini.

Sono passati trent’anni dall’abolizione dei manicomi e dall’entrata in vigore della legge 180 che doveva restituire diritti civili e dignità alle persone affette da malattie mentali, prevenire e curare adeguatamente i loro disturbi. Ma alle nobili intenzioni non sempre sono seguiti i fatti. Gli interessi nel campo dell’assistenza e l’impostazione della legge 180 non hanno consentito un’adeguata applicazione delle norme che puntavano sostanzialmente alla riabilitazione e al reinserimento nella società della persona affetta da malattia mentale.

La legge 180 è tra le più inapplicate, se si pensa che sono serviti mediamente 18 anni per chiudere i manicomi e che ancora oggi ne esistono tre. Oggi il disturbo psichico e’ sempre più dilagante e diffuso e sempre meno intercettato e curato dall’assistenza psichiatrica italiana. Depressione, disturbi alimentari, fino alle più gravi psicosi, ma l’assistenza sanitaria si prende carico soltanto del 10% delle persone che avrebbero bisogno di un supporto. La cura del disagio psichico rappresenta un costo enorme per le aziende sanitarie che possono fingere di non vedere una malattia che, a differenza di tutte le altre, e’ senza materia. L’inchiesta e’ un viaggio nell’Italia della follia, quella che lascia i malati di mente, anche i più pericolosi, per strada o rinchiusi nei moderni manicomi, che rispetto a quelli che si volevano abolire sono soltanto più piccoli. Oppure li lascia totalmente a carico delle famiglie che a volte sono impreparate a gestire il proprio caro e spesso si trovano anche in abitazioni inadeguate dove si consumano tragedie di fatto annunciate. Una legge rivoluzionaria la 180 forse, ma nel Paese sbagliato.

Non mancherà la rubrica Com’è andata a finire?, che oggi porta il titolo I RE DI ROMA di Paolo Mondani. Dopo un anno, report è tornata a controllare lo stato dell’abusivismo nella Capitale. Nonché lo stato delle inchieste giudiziarie che riguardano il nuovo piano regolatore di Roma. Non manca neppure la GOODNEWS: ‘IL FARMACO INDIPENDENTE di Giuliano Marrucci.

Negli ultimi anni si sono moltiplicati gli scandali legati all’attivita’ degli informatori medici delle grandi multinazionali. In Emilia hanno trovato la soluzione, aiutare i medici di base a scegliere i farmaci giusti da prescrivere fornendogli informazioni indipendenti. E’ il progetto ”farmacista facilitatore” dove grazie agli studi del centro modenese CEVEAS, i medici di base vengono messi al corrente degli studi piu’ aggiornati sugli affetti dei farmaci che spesso le aziende vorrebbero nascondere.

Lascia un commento