Iran: Una minaccia per il mondo

di Paolo Riva 7

Nelle ultime 24 ore i guardiani della rivoluzione iraniana, un corpo di elite di militari dello stato dell’Iran, ha lanciato 9 missili terra-aria nel Golfo Persico a scopo di test. Una “prova” che spaventa tutto il mondo occidentale, in primis quello stato di Israele che si trova più vicino alla minaccia che può causare lo stato di Akhmadinejad.


La paura occidentale deriva dal fatto che l’Iran non ha intenzione di fare dei passi indietro né in ambito nucleare, né in ambito militare come tra l’altro era stato chiesto preventivamente anche dal Consiglio di Sicurezza dell’Onu e, successivamente, anche dal Consiglio del G8.

Durante i test si sono lanciati anche dei missili Sahahab-3, noti per il fatto che con la loro gittata sono in grado di attaccare, e quindi colpire, Israele. A sostegno di questa teoria il fatto che, in caso in cui l’Iran debba venire “penalizzato” a causa di test simili a questo, non esiterebbe a mettere a ferro e fuoco Tel Aviv.

Una minaccia dichiarata che mette in allarme non solo lo stato “vittima”, ma tutto il mondo che, in caso di attacco, sarà costretto a rispondere duramente all’azione di forza che l’Iran con i suoi atteggiamenti ha voluto mostrare.

Gli Stati Uniti sono in prima fila per attaccare, pronti già dal post 11/9 a colpire mortalmente chiunque voglia ledere minimamente i propri interessi. Allo stesso mondo il vecchio continente sarebbe pronto a sostenere questo “conflitto”? O rischiamo di vivere la situazione di riflesso agendo alle spalle del “Nuovo Mondo”?

Con la speranza che tutto questo non accada. Mai!

Commenti (7)

  1. 1 Israele NOn è uno stato occidentale…cazzo ce l’avete una cartina geografica????Molti mettono persino il Giappone nei paesi occidentali…ma chi ve le disegna le cartine un pittore cubista????
    2 Nel medioriente hanno paura, nn solo israele ma anche e soprattutto gli stati arabi che per anni hanno fatto guerra agli sciiti….fino a che Gli USA e NOI abbiamol regalato all’Iran Tutta l’Iraq e gran parte dell’afganistan(paesi prima antiiraniani)
    3 sai perchè fanno i TEST??…sanno che saranno i prossimi a essere democratizzati(cioè bombardati)…e se bush fa lo scudo in polonia e cechia va bene se lo fa amedinejad….
    4 nessuno può reggere un conflitto adesso a meno di abandonare la civiltà consumistica capitalistica…il petrolio e servizi diverrebbero troppo costosi…ma nn si sa mai di scemi nel mondo ce ne sono a bizzeffe

  2. 1 Israele NOn è uno stato occidentale…cazzo ce l’avete una cartina geografica????Molti mettono persino il Giappone nei paesi occidentali…ma chi ve le disegna le cartine un pittore cubista????
    2 Nel medioriente hanno paura, nn solo israele ma anche e soprattutto gli stati arabi che per anni hanno fatto guerra agli sciiti….fino a che Gli USA e NOI abbiamol regalato all’Iran Tutta l’Iraq e gran parte dell’afganistan(paesi prima antiiraniani)
    3 sai perchè fanno i TEST??…sanno che saranno i prossimi a essere democratizzati(cioè bombardati)…e se bush fa lo scudo in polonia e cechia va bene se lo fa amedinejad……………
    4 nessuno può reggere un conflitto adesso a meno di abandonare la civiltà consumistica capitalistica…il petrolio e servizi diverrebbero troppo costosi…ma nn si sa mai di scemi nel mondo ce ne sono a bizzeffe

  3. @cohiba: Innanzitutto ti assicuro che la cartina non me la fa un pittore cubista :-). Semplicemente per “stato occidentale” si vuole intendere quel genere di paese che, per un motivo o per l’altro, è “agglomerabile” agli stati occidentali. Anche perchè tecnicamente dove sarebbe la linea di confine che definisce OVEST ed EST? Siamo pur sempre su una sfera ;-).
    Per il resto, visto anche i recenti fotomontaggi, non credo che il conflitto sia l’epilogo. Credo invece che il tutto sia una trovata per mostrare a tutti gli stati mondiali che il petrolio è in quella zona e che saranno loro a decidere come muoversi a riguardo. Alla fine oggi una manovra sul petrolio farebbe molto più male di un conflitto armato e tra l’altro il coltello dalla parte del manico ce l’ha proprio l’Iran.

  4. Scusa la linea di confine è chi parla!!!!!!!…dividendo la sfera a metà….
    Semplicemente se dico al mio interlocutore guarda in alto….vuol dire più in alto di dove siamo!!!!
    Così se dico EST è da Trieste in direzione dove sorge il sole…ovest da ventimiglia a dove tramonta il sole….mittle europa sopra di noi ….sud sotto e così via…..
    per essere proprio pignoli a livello internazionale(visto che internet arriva ovunque) si prende riferimento il meridiano di Grenwich….insomma scegli te ma solo dalla Giordania alla Cina possono definire Israele uno stato occidentale
    “Agglomerabile” è un termine che conosco poco…sai come è secondo me invece si tratta semplicemente di eurocentrismo culturale…tutto ciò che è buono sta a occidente…ciò che è cattivo …in romani dicevano hic sunt leones…..barbari
    Il fatto che l’occidente abbia scelto un sistema energivoro altamente consumista e sprecone…nn è certo colpa dell’Iran….gli iraniani si approfittano delle nostre cazzate…….dopo decenni in cui l’occidente ha comandato e imposto le regole del gioco ci scoccia…..diventare servi…..bastava leggere Hegel…in particolare il Servo-padrone: il padrone disimpara a fare tutto…a quel punto iol servo capisce, che è diventato indispensabile…e diventa padrone

  5. @cohiba: Nel tuo discorso su Hegel manca una piccola condizione. Stiamo parlando di trattative a livello internazionale, dove l’equilibrio è fondamentale. Non difendo la posizione occidentale, ma se la situazione è questa il servo difficilmente diverrà un giorno padrone. A meno che il padrone iniziale non voglia incentivare a farglielo fare. Perchè in caso contrario il vecchio padrone, spodestato, risponderà nell’unico modo che conosce per fare sentire la propria voce. Come già ha fatto in Afghanistan, in Iraq e cosi via…

  6. perfettamente daccordo…..forse è per questo che si parla di guerra permanente

  7. @cohiba: Tra l’altro ne approfitto per farti i complimenti per il blog tuo, molto carino.

Lascia un commento