Immigrati in fuga da Manduria

di Michele Laganà Commenta

Foto: Ap/LaPresse

Sono oltre 300 gli immigrati che sono riusciti a fuggire dal campo d’accoglienza che la protezione civile e le forze dell’ordine hanno organizzato a Manduria. Gli immigrati hanno aperto un varco nella rete di recinzione e sono fuggiti verso la strada provinciale di Oria. Le forze della polizia si sono mobilitate per cercare di bloccare i fuggitivi.

L’incontro di oggi, tra Silvio Berlusconi e il governo tunisino, verte proprio sul fronte immigrazione. Sono tanti i punti che il presidente del consiglio dovrà affrontare in terra tunisina per definire al meglio come bloccare questa orda di immigrazione illegale che sta colpendo Lampedusa.

Berlusconi e il ministro Roberto Maroni, cercheranno di attuare un accordo di massima, stipulato in precedenza, che prevedeva aiuti economici in contanti e l’acquisto di motovedette e jeep per un impegno di 100 milioni. Se questo accordo non dovesse portare a nulla, e il rimpatrio forzato sia l’unica via per uscire da questa crisi, allora prepariamoci a delle rivolte nelle tendopoli istituite dal gorverno.

Lascia un commento