Giudici in tv, presidente Cassazione: “La giustizia non ha bisogno di audience”

di IsayStaff Commenta

Spread the love

Magistrati e talk show, un matrimonio che deve interrompersi. L’avvertimento arriva dal primo presidente della Cassazione, Vincenzo Carbone, che, nella sua relazione di inaugurazione dell’Anno giudiziario a Via Cavour, dice: “La giustizia non ha bisogno di audience, ma di fiducioso rispetto”. Un rispetto che secondo Carbone deve partire dall’assenza dei giudici nelle trasmissione televisive, in cui si discute di indagini sui delitti e processi in corso. Questo perché dice Carbone:

Desta perplessità la partecipazione di giudici ai talk show televisivi ove si ricostruiscono delitti oggetto di indagini, e perfino di processi in corso, alla ricerca di una verità mediatica diversa da quella processuale.

Il giudice che partecipa a queste trasmissioni deve tener conto degli obblighi del codice deontologico che impongono, nei rapporti con la stampa e altri mezzi di comunicazioni di massa, di ispirasi sempre a criteri di equilibrio e misura a pena di sanzioni disciplinari”.

Lascia un commento